Cerca

Tranchant

Matteo Salvini, la risposta brutale a Cesare Battisti: "Dice che si sente umiliato?"

22 Gennaio 2019

0

Dal carcere di Oristano, Cesare Battisti - incontrato da un esponente del partito radicale - ha fatto sapere di essersi sentito "umiliato" dall'Italia al momento del suo arrivo in Italia, dopo 37 anni anni di latitanza. Parole alle quali ha subito replicato Matteo Salvini, nel corso di una diretta Facebook: "Si lamenta, il signor Cesare Battisti, dopo 25 anni di vacanze - attacca il ministro dell'Interno della Lega -. Dice che si è sentito umiliato, povero terrorista. Abbi dignità, abbi rispetto, chiedi scusa ai parenti e ai familiari a cui hai tolto il padre, il fratello o il figlio. Perlomeno abbi il buon gusto di tacere", ha concluso Salvini, con toni durissimi.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Migranti, il premier Conte in Senato: "Accordo di Malta non risolutivo"

Tafida, la grande sfida del Gaslini: ricoverata a Genova la bimba affetta da lesione cerebrale
L'aria che tira, Luigi Di Maio travolto da Carlo Calenda: "Show ridicolo, dimissioni immediate"
Eutanasia, i radicali "cercano malati terminali" per lo spot. La rabbia di Pro Vita & Famiglia

media