Cerca

Una Casta intoccabile

Magistrati, ok all'aumento dello stipendio:
le toghe guadagneranno 8 mila euro in più

Il Cav nel 2010 bloccò l'incremento del 5% della busta paga fino al 2015. Ma la Corte Costituzionale (e Monti) sbloccano tutto e riempiono le tasche dei magistrati

Magistrati, ok all'aumento dello stipendio:
le toghe guadagneranno 8 mila euro in più

di Ignazio Stagno

Si può tagliare tutto in mome dell'austerity. Ma non toccate gli stipendi dei magistrati. Quelli devono crescere nonostante il blocco agli aumenti che la finanziaria del 2010 aveva previsto per le buste paga delle toghe. Una sentenza della Corte Costituzionale ha ribaltato la deciusone dell'allora ministro dell'Economia Giulio Tremonti che aveva chiuso i rubinetti delle casse togate fino al 2015. La decisone fu presa dal governo Berlusconi per risparmiare qualcosa nelle casse dello stato strozzate da spread e debito pubblico. Il provvedimento prevedva un blocco dell'aumento del 5 per cento per 5 anni. I giudici sono subito entrati in guerra con ricorsi al Tar e richiami alla Corte costituzionale che li ha accontentai. 

Via libera all'aumento - Oggi, con un decreto del presidente del Consiglio, firmato Mario Monti si dà semaforo verde all'aumento degli stipendi con retroattività fino al 2012. Una decisone quella della Corte Costituzionale che testimonia come la busta paga delle toghe sia ritenuta inviolabile. A sostenerlo è proprio la Corte Costituzionale. 

Salario sacro - Per la Corte il blocco dell'aumento è un attentato all'indipendenza dei giudici, "una violazione del principio di indipendenza della magistratura, in quanto le decurtazioni dello stipendio, incidendo sullo status economico del giudice, creerebbero una sorta di dipendenza del potere giudiziario dal potere legislativo ed esecutivo, i quali finirebbero con il controllare, in maniera arbitraria, la magistratura e, quindi, a comprometterne l’indipendenza". Dunque le buste paga dei magistrati sono intoccabili e inviolabili. Così grazie alla sentenza e al decerto del Loden un magistrato che nel 2011 guadagnava 174 mila euro all'anno, ora ne guadagnerà 182 mila. Insomma 8 mila euro in più in tempo di crisi non sono pochi. 

Se le cose vanno male, si guadagna di più - Inoltre le toghe godranno ancora di un “indennità giudiziaria”. Si tratta di un importo fisso che tutti i magistrati percepiscono in misura eguale, cioè a prescindere dal grado di carriera che, stando al legislatore, viene corrisposta in relazione agli oneri che gli stessi incontrano nello svolgimento della loro attività. Secondo la Corte questa indennità costituisce “compenso all'attività dei magistrati di supplenza alle gravi lacune organizzative dell'apparato della giustizia”. L'indennità corrisponde ad un sesto della busta paga. La percepiscono tutti. Pure chi non lavora in condizioni disagiate. La magistratura potrebbe dunque non avere nessun interesse ad avere una giustizia efficiente perchè sistemate le carenze verrebbe meno il diritto ai quattrini perchè si possa far fronte alle carenze strutturali. 

Precedente Amato - Eppure, già nel 1992, Giuliano Amato aveva messo mano alla busta paga dei magistrati. Anche quello era un periodo di austerity. Le cose erano andate per il verso giusto. ora invece le toghe si aggrapopano allo stipendio con le barricate. Sono state accontentate. La busta paga, come la legge, non è uguale per tutti.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mascar56

    05 Luglio 2016 - 12:12

    Sono felice....Almeno avremo giustizia. .

    Report

    Rispondi

  • maxgarbo

    17 Maggio 2013 - 15:03

    la gente non ha da mangiare, questi fanno i nababbi! Mandiamoli a casa tutti col forcone!

    Report

    Rispondi

  • ludvig53

    05 Maggio 2013 - 15:03

    se tutti i cosidetti "SERVITORI DELLO STATO" fossero veramente tali,se tutti(senatori,ministri,magistrati,politici,presidenti ecc. ecc. avessere chiesto di ricoprire una carica importante dello stato per il bene dell'italia,si accontenterebbero di 5/6 mila euro mensili;invece mangiano.bevono,DORMONO,alla faccia nostra,prendono stipendi,rimborsi,privilegi da far accapponare la pelle e noi qui a lamentarci e basta. IL POPOLO ,SE VERAMENTE SOVRANO,DOVREBBE DECIDERE PERSONALMENTE GLI STIPENDI DI TUTTI QUESTI PERSONAGGI! cosa fa la tarantola in rai per prendere 200.000 euro l'anno???

    Report

    Rispondi

  • guifra35

    05 Maggio 2013 - 14:02

    I magistrati si aumentano lo stipendio di 8 mila euro, ai politici trombati li consolano con centinaia di migliaia di euro e a me mi hanno congelato la pensione, privandomi della naturale rivalutazione di 28 euro. Viva l'Italia! Abbasso chi la governa.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog