Cerca

Condono

Bollo auto, la sanatoria è già in vigore ma nessuno lo sa: cancellati tutti gli arretrati fino al 2010

3 Ottobre 2019

1
Bollo auto, cancellati tutti i debiti arretrati fino al 2010. Sanatoria in vigore da mesi ma nessuno lo sa

La sanatoria per le cartelle di pagamento, compreso il bollo auto per tutti gli anni compresi tra il 2000 e il 2010 c'è già: come riportato da Laleggepertutti.it è il Decreto fiscale 2019 chiamato anche "strappa-cartelle" mediante il quale il Fisco cancella le minicartelle di importo fino a mille euro e così cancella i debiti arretrati.  

Il "condono" del bollo auto quindi è già in vigore da mesi e adesso arriva anche la conferma dai giudici che con una recentissima sentenza hanno stabilito che la cartella di pagamento per bollo auto con importo inferiore a mille euro rientra nella pace fiscale. 

Leggi anche: "Perché ha aperto la crisi di governo. Gualtieri, sparata e fango su Salvini


 
Lo stralcio dovrebbe operare in via automatica senza costringere i contribuenti a farlo dichiarare dal giudice a seguito di ricorso: il Decreto fiscale prevede che i debiti di importo residuo fino a mille euro (comprensivi di capitale, interessi e sanzioni) risultanti dai singoli carichi affidati agli Agenti della riscossione tra il 1° gennaio 2000 e il 31 dicembre 2010, sono automaticamente annullati. Quando ciò non avviene e il Fisco continua a notificare cartelle di pagamento oppure ci sono giudizi in corso su cartelle notificate prima dell’entrata in vigore della pace fiscale - nel caso deciso dai giudici l'importo era di 930,60 euro e riguardava la tassa automobilistica per l'anno 2001 richiesta da una Regione - il contribuente ottiene piena ragione e il suo debito viene cancellato perché così prevede la legge.

In sostanza, per vedere cancellati i bolli auto dal 2000 al 2010 per importi fino a mille euro non c'è bisogno di fare richiesta. I ruoli dovrebbero essere depennati automaticamente, già dalla fine dell’anno scorso. Se la cancellazione non fosse avvenuta o se c’è una causa in corso per questo tipo di cartelle, allora i giudici stabiliranno l’annullamento del debito. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • patrenius2

    04 Ottobre 2019 - 09:09

    La morale in Italia è sempre la stessa: "Fesso chi paga regoloarmente!"

    Report

    Rispondi

media