Cerca

Forze dell'ordine nel mirino

Matteo Salvini contro Alfonso Bonafede: "Ora basta, faccia qualcosa". Un altro poliziotto massacrato

9 Ottobre 2019

1
Matteo Salvini contro Alfonso Bonafede: "Ora basta, faccia qualcosa". Un altro poliziotto massacrato

Ennesima aggressione ai danni di un poliziotto. Nel carcere di San Gimignano, in provincia di Siena, un detenuto ha ferito in modo grave un ispettore di Polizia penitenziaria. L'uomo, di origine tunisina, lo ha attaccato e gli ha quasi staccato un orecchio "con un oggetto contundente", riferisce il sindacato Fns Cisl di Siena. La ferita è stata curata con una ventina di punti di sutura. L'agente avrebbe anche riportato danni all'udito. Ha evitato conseguenze peggiori il tempestivo intervento dei poliziotti in servizio nel Reparto Media Sicurezza. L'ispettore è stato portato all'ospedale Le Scotte di Siena.  

Un caso grave, un'altra drammatica aggressione. "Invece di preoccuparsi solo della salute dei detenuti", sbotta il leader della Lega Matteo Salvini, "il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede si occupi anche dei poliziotti". Per il sindacato "il vile gesto è ulteriore dimostrazione del grave contesto in cui quotidianamente operano donne e uomini della polizia penitenziaria". 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • esasperata49

    09 Ottobre 2019 - 14:02

    tunisino....chiedere alla germania come fa a rimandarci via aerea i clandestini che nn vuole,copiare e rimandare tutti tunisi,albanesi,marocchini, anche se regolari, ma delinquenti che dobbiamo mantenere in prigione. se poi l'aereo costa troppo, ci sono i traghetti se non restano sempre i barchini.

    Report

    Rispondi

media