Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nando Pagnoncelli, il sondaggio a DiMartedì su Salvini ed Emilia: "Per il 40% è un colpo alla sua leadership"

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Cosa rappresenta per Matteo Salvini la sconfitta alle regionali in Emilia Romagna? Il sondaggio di Nando Pagnoncelli per DiMartedì è un campanello d'allarme per il leader della Lega, perché a fronte di un 47% che vede il risultato come "una normale sconfitta politica che non incide sulla sua leadership", c'è il 40% che crede (o che spera) che la battuta d'arresto sia in realtà qualcosa in più, "un secondo colpo alla sua leadership dopo la scelta di abbandonare il governo con il M5s finendo all'opposizione". Tra gli errori che hanno inciso di più, secondo Pagnoncelli, i "toni e i modi" per il 25%, l'aver dato un "peso nazionale a un voto locale" (13%) o un candidato troppo debole (11%) come Lucia Borgonzoni. Per il 37% di intervistati, invece, non c'è stato "nessun errore specifico". Come dire: la Lega ha fatto tutto il possibile, ma l'Emilia rossa non è ancora contendibile.

Dai blog