Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Immigrazione, Matteo Salvini: "Balordi che sputazzano e infettano. Basta, le regole valgono per tutti"

Italiani "sotto ostaggio" e immigrati "liberi di fare quello che vogliono". È questo uno degli argomenti che Matteo Salvini sta cavalcano con maggiore insistenza nel corso della sua campagna elettorale in vista delle regionali, campagna elettorale che lo ha portato in questo caso a San Vincenzo, provincia di Livorno, a supporto della candidata Susanna Ceccardi. E il leader della Lega anche nel corso di questo comizio ha picchiato durissimo: "Sono mesi in cui voi e i vostri i figli indossate la mascherina. La distanza, entra nel bar una volta, vai a messa e stai a 18 metri dall'altro e niente segno della pace - si sfoga -. Vai in spiaggia e ci sono i droni che controllano se l'ombrellone è abbastanza distante. Gli italiani sono tenuti sotto ostaggio, a distanza, mascherinati e intanto fanno sbarcare migliaia di balordi che fanno quello che vogliono, vanno dove vogliono, sputazzano, infettano. E basta, e basta. Se le regole ci sono dovrebbero valere per tutti", conclude Matteo Salvini.

Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Dai blog