Cerca

Come nel film di Spielberg

Squalo uccide surfista a Perth: allarme attacchi in Australia

E' il quinto caso di aggressione in 10 mesi. Le autorità: "Abbiamo un problema"

La bestia era molto grande e ha tentato di buttare in acqua chi ha provato a soccorrere la vittima. Tra i residenti locali già si parla di "mostro"
Uno squalo bianco

 

Lo Squalo abita in Australia. Oggi 14 luglio un altro surfista è stato attaccato da un pescecane nelle acque attorno a Perth, nel Sudovest: è il quinto caso letale in 10 mesi, dallo scorso settembre, tanto anche per una zona abituata a questo tipo di cose (la costa australiana attorno a Perth è rinomata per la sua pericolosità, sebbene in tutto il continente la media annuale di morti per squalo è di 1,2 all'anno).

 

Lo Squalo - L'attacco è avvenuto attorno alle 9.00 di mattina. Il giornale Perth-Now riporta che la giovane vittima, un ragazzo di 24 anni, stava facendo surf con un amico in una spiaggia a 4 chilometri a sud di Wedge Island (distante da Perth a 180 chilometri). La bestia, uno squalo bianco di almeno 4 metri (alcuni dicono anche 6), è emersa improvvisamente e ha aggredito il ragazzo. L'amico ha immediatamente gridato aiuto. Il 22enne Matt Holmes, che si trovava nei paraggi a bordo di una moto d'acqua e stava rimorchiando un amico con gli sci, è accorso in loro socorso. Dopo aver portato sulla spiaggia l'amico si è volto ai surfisti, ma la scena che si è trovato davanti è stata spaventosa: "C'era soltanto sangue dappertutto, e uno squalo bianco veramente enorme che girava intorno ai resti", racconta all'emittente televisiva Abc. "Sono riuscito a raggiungerli e ad afferrarli, ma a quel punto lo squalo ha puntato me". "Tentavo di sporgermi e di tirarlo su, ma allora lo squalo ha colpito la moto e ha tentato di farmi cadere in acqua. Allora per allontanarmi ho fatto una giravolta ma, quando sono tornato indietro, lo squalo si era portato via il cadavere", aggiunge. L'amico del ragazzo ucciso è stato salvato e portato a riva in stato di choc. I ragazzi attaccati non erano gli unici sulla spiaggia; almeno una dozzina di ragazzini stavano surfando. Testimoni hanno detto che l'attacco è avvenuto a 80 metri dalla riva e che i due amici avevano camminato chilometri per raggiungere il punto, isolato rispetto agli altri. 

 

Caccia al mostro - Abitanti della zona parlano già di una bestia mangiauomini che si aggirerebbe nella acque della zona: altri surfisti sarebbero già stati minacciati nei giorni precedenti, dicono. "Stavo pescando al largo e ho visto certi mostri là fuori", sostiene Paul Burke, un residente. "I surfisti locali hanno notato uno squalo con una pancia come un barile da 44 galloni, che hanno soprannnominato Brutus": potrebbe essere lui ad aver attaccato. A seguito dell'attacco le spiagge sono state chiuse e le autorità hanno fatto partire una battuta di caccia coordinata con battelli, aerei ed elicotteri per trovare il corpo e lo squalo killer, ma per ora nessuna traccia di entrambi. Norman Moore, ministro della Pesca, ha ordinato di uccidere l'animale, e riferendosi alla recente serie di attacchi ha detto: "Abbiamo veramente un problema".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • afabbri73

    14 Luglio 2012 - 19:07

    ma sono gli squali ad avere un problema...

    Report

    Rispondi

blog