Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ikea: per l'Arabia Saudita catalogo 2013 senza donne

Il colosso del mobile chiede scusa: "Traditi i valori del gruppo"

Roberto Procaccini
  • a
  • a
  • a

  Via le modelle dal catalogo, ragioni di marketing religioso. Ikea, il colosso svedese del mobile, ha realizzato per l'Arabia Saudita una versione speciale del proprio catalogo: qui le donne non ne compaiono. A sollevare il caso è stata l'edizione svedese della free press Metro, che ha messo a confronto il catalogo standard (distribuito in 208 milioni di esemplari in 43 paesi diversi) con quello specifico per il mercato saudita. Stessi scatti, ma con un dettaglio in meno: le donne. Dove c'erano loro, compaiono pareti e scorci di mobili. I grafici non hanno fatto distinzioni di merito: dalla versione saudita è scomparso anche il profilo di una designer Ikea. Mentre Ewa Bjorling, ministro per il Commercio della Svezia, ha commentato che "non si possono cancellare le donne dalla realtà", la multinazionale dei mobili low cost corre ai ripari chiedendo scusa: "Escludere le donne dalla versione saudita del catalogo - si legge nel comunicato diramato in giornata - è in contrasto con i valori del nostro gruppo".  

Dai blog