Cerca

Processo breve, l'Anm:

"Così si rischia la paralisi"

25 Novembre 2009

8
Processo breve, l'Anm:
L' Anm (Associazione Nazionale Magistrati), il sindacato delle toghe, grida alla paralisi della giurisdizione, causata dalle enormi carenze di organico dei magistrati delle procure, sopratutto al Sud dove è più reale e concreta la forza della criminalità organizzata.
Le Procure italiane sono vuote e «a fronte della situazione creatasi negli uffici giudiziari più esposti, le proclamazioni dell'intento di abbreviare i tempi del processo e di rafforzare la lotta al crimine appaiono prive di ogni credibilità ». Lo ha scritto l'Anm in un documento approvato oggi: è l'«ultimo allarme sull'ulteriore aggravamento della situazione in molte procure della Repubblica, alcune delle quali totalmente prive sia del capo dell'ufficio sia dei sostituti; e molte altre, con scoperture di organico anche del 60 per cento».

Il comunicato si conclude esprimendo un'ulteriore preoccupazione. «È ormai evidente il rischio, anzi la certezza - afferma il sindacato delle toghe - di una vera e propria paralisi della giurisdizione, che si traduce nella abdicazione dello Stato al controllo del territorio, e alla tutela della sicurezza dei cittadini, in zone segnate dalla pesante presenza della criminalità organizzata e mafiosa, e della delinquenza diffusa. Alcuni uffici giudiziari del Sud sono ormai completamente carenti di magistrati. In altri uffici, sia al Sud che al Nord, le scoperture di organico sono superiori al 60%. In un avamposto della lotta alla mafia come la Procura di Palermo mancano ben 16 pubblici ministeri».

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • CHISSACCHI

    30 Novembre 2009 - 09:09

    Se è vero che per l'efficienza della giustizia siamo al 151esimo posto, e che in Italia ogni magistrato ha più addetti che in ogni altro Paese (vedi ego1 che ringrazio per l'informazione), condivido in pieno il Suo parere, che "i magistrati farebbero meglio a stare zitti" e aggiungo che in qualsiasi azienda una situazione del genere consiglierebbe una seria riflessione e proovedimenti drastici. Il Presidente della Repubblica e del CSM la conosce? Boh!

    Report

    Rispondi

  • ego1

    27 Novembre 2009 - 13:01

    E' vero. Siamo al 151esimo posto secondo il rapporto CEPEJ (Commissione del Consiglio d' Europa per l'efficienza della giustizia). Inoltre: A) num.tribunali Inghilterra - 595 Spagna - 703 Francia - 773 Germania 1136 Italia- 1292 B)GIUDICI per ogni 100.000 abitanti Francia - 11, 9 Giudici Spagna - 10, 1 " G. Bret. - 0,7 " Danim. - 6,6 " Irlanda - 3,1 " Italia - 13,7 " C)Addetti a coadiuvare il giudice: Francia - 15199 Olanda - 5160 Italia - 27067 In Italia ogni magistrato ha 4,2 addetti parrebbe che sia più che in ogni altro Paese, la Germania arriva a 2,9 D) Quanto si investe: Anno 2006 , Italia in testa Italia : 4 miliardi 88 milioni 109 mila euro Francia :3 miliardi 350 milioni di euro Spagna: 2 miliardi 983 milioni 492 mila euro Olanda 1 miliardo 613 milioni 369 mila 748 euro. Un Italiano spende per la giustizia nel suo complesso in un anno 70 euro Un Francese ne spende 53 In Francia la Giustizia sembra che funzioni -------------Questi i dati europei. I magistrati farebbero meglio a starsene zitti.

    Report

    Rispondi

  • francescoschillaci

    27 Novembre 2009 - 12:12

    Sul "Grido di Allarme" lanciato dall'anm è Illuminante il caso del gudice Jacob Tarfusser della procura di BOLZANO che dotato della rara dote di essere un bravo "manager" è stato capace (con i soldi in dotazione) di ridurre i costi di gestione della procura di due terzi !! e diminuire da 140 a 116 i giorni di durata dei procedimenti... a dimostrazione che se a condurre "macchine complesse" come tribunali procure (o università) anziche eseere insigni Prof e Dott , privi di competenze gestionali vi fossero dei Prof o Dott con capacità manageriali ... anche la "macchina della giustizia" raggiungerebbe risultati positivi. P.S: Vale la pena ricordare peraltro che la magistratura lancia gli allarmi sulla "tenuta", ma si aumenta gli stipendi.... e nel frattempo per propria incapacità , negligenza e forte della propria impunità..impone al ns paese e a noi contribuenti 200MILIONI di risarcimenti per ingiusta detenzione!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media