Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pietro Senaldi a L'Aria che tira, non lo fanno parlare e lui esplode in diretta: "Ma basta!", cala il gelo

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

"Ma basta!". Attende a lungo, Pietro Senaldi, poi esplode in diretta. In collegamento con L'aria che tira per parlare anche di Open e Matteo Renzi, il direttore di Libero riceve la parola dal conduttore Francesco Magnani, che sostituisce Myrta Merlino, ma viene scavalcato da Luciano Nobili (di Italia Viva) ed Emiliano Fittipaldi (Espresso) che continuano a urlare e battibeccare dall'inizio della puntata. Leggi anche: Ritorno di fiamma Lega-M5s? Senaldi: "Cosa succede se cade Conte" Senaldi alza il dito, poi si aggiusta l'auricolare e infine sbotta: "Fatemi parlare! Adesso mi sono quasi dimenticato quello che volevo dire. Quello che sostanzialmente volevo dire è questo...". Poi, la beffa: si blocca l'immagine per qualche secondo. In studio, finalmente, si smette di litigare e si sorride. Poi Senaldi riprende: "Renzi dovrebbe fare un monumento ai Pm, che lo porteranno dal 5 al 15%".

Dai blog