Cerca

Il regalo della politica

Legge elettorale, c'è l'intesa: premio di maggioranza al 42%. Si va verso il Monti bis

La commissione affari costituzionali del Senato ha approvato l'emendamento, voto contrario di Pd e Idv. Una barriera ai sogni da premier di Bersani

Legge elettorale, c'è l'intesa: premio di maggioranza al 42%. Si va verso il Monti bis

La Commissione Affari Costituzionali del Senato ha approvato l'emendamento Rutelli che fissa al 42,5% la soglia per accedere al premio di maggioranza. Hanno votato a favore Pdl, Lega, Udc e Mpa. Contrari Idv e Pd. Lo ha riferito ai giornalisti il capogruppo dell'Idv Felice Belisario. Una soglia decisamente alta, difficile da raggiungere sia a destra sia a sinistra. L'impressione è che, stando così le cose, la prospettiva di un governo tecnico sia più vicina. E anche nel 2013 dovrebbe portare il nome di Mario Monti

Bersani scornato - La soglia al 42,5%, naturalmente, scontenta e non poco il Partito democratico, che più di tutti ha da perderci. Il partito di Pierluigi Bersani è al momento tra il 28 e il 30% (l'ultimo sondaggio del TgLa7 di Enrico Mentana dice 29,9%) e anche ipotizzando alleanze con Sel e Udc (difficile averli entrambi) rischierebbe di restare al di sotto di quel premio di maggioranza. Non a caso, le reazioni dei democratici sono piccate. "Di sicuro questo voto rompe il dialogo", spiega la capogruppo dei senatori Pd Anna Finocchiaro, secondo cui quanto visto in Commissione prepara il terreno alla "riedizione di una strana maggioranza, una strana coalizione magari con un premier tecnico che garantirebbe il Pdl che così non registra una debacle, la Lega e le opposizioni". A questo punto, prosegue, "i lavori della commissione sono compromessi, ora si va in Aula. Noi presenteremo un emendamento per l'Aula che fisserà una soglia al 40% però un premio al 54% oppure un premio al primo partito del 10-12%". Coloro che hanno votato l'emendamento Rutelli sulla soglia al 42,5% "sono forze politiche - sottolinea - che vogliono consegnare il Paese ad una situazione dove nessuno vince e nessuno perde". Noi del Pd, invece, vogliamo una legge che dia stabilità al Paese. Purtroppo si sono avverate le previsioni di Bersani".

Monti felice - Con un Parlamento che si preannuncia frammentato e senza maggioranze certe anche per la prossima legislatura, dunque, a ridere potrebbe essere in ultima analisi il solito Monti, col presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in solluchero: lasciare il Quirinale con un governo stabilmente nelle mani dei tecnici (o di un premier tecnico, perlomeno) d'altronde è l'obiettivo del suo finale di mandato. E Monti già in mattinata dal Laos avea fatto sapere che "tecnicamente è immaginabile" un intervento per decreto del governo per disegnare la nuova legge elettorale. Probabilmente non servirà, e il nuovo sistema lo lascerà comodo a Palazzo Chigi a prendersi le responsabilità che i partiti non sono in grado di accollarsi. Due piccioni con una fava.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nicobra

    12 Novembre 2012 - 12:12

    Finalmente uno scenario da III millennio ! Nella notte della Gotham italica già si ode l'agghiaciante risata del clown Grillo ! E' il Joker, il Pinguino , più pericoloso del caiman berlusca, più corrotto del fiorit, più violento e criminale di camorra, mafia e ndragheta … Incredibile !. Pensate vuol mettere in crisi la nostra demo-partitocrazia , la casta degli intoccabili ! : Dagli al mostro nuotatore è il grido! Ma non abbiate timore ragazzi, adesso arriva il Super Eroe , il Super Trasformista il nostro Super Italian Batman … creatura divina della nova legge elettorale.

    Report

    Rispondi

  • Phidry Hiellie

    10 Novembre 2012 - 21:09

    ....rutelli? E' il kastista che non sapeva di nulla per quanto riguarda il denaro pubblico rubato dal delinquente lusi... E vero, non sapeva di nulla, lo ha giurato anche in trenta minuti dall'Anunziata. Bhe se l'ha detto in TV, allora ci credo, 25 milioni (forse molti di più) di euro scippati (dal 2001) e nessuno dei sinistrini se ne è, accorto.....!!!!! Si però noi da bravi italiani coglioni, dobbbiamo crederci, perche lo ha detto in TV, che lui e nessuno della sinistra se ne sono accorti!!!!!

    Report

    Rispondi

  • Lukino60

    09 Novembre 2012 - 19:07

    Nel panorama politico italiano ci sono coppie di politici che hanno caratteristiche comuni come Rutelli-De Maagistris,Grillo-Renzi.....Quale la caratteristica di queste due coppie?Sono venuti fuori dal nulla, senza meriti acquisiti: De Magistris divenuto famoso per "cause perse";Rutelli per i suoi trascorsi ondivaghi fino ad arrivare al 1% ed a proporre un emendamendo tanto importante quanto iniquo.Gli Altri due cavalcando l'antipolitica e la ciarloneria .Ce ne sarebbero altri...ma é meglio lasciar perdere.Povera Italia fanno di tutto per restare legati alla poltrona.

    Report

    Rispondi

  • pinux3

    09 Novembre 2012 - 19:07

    La proposta è stata votata da PDL, LEGA E UDC, mica da Napolitano...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog