Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Milano festeggia l'ora pubblica

Esplora:
default_image

Gli orologi verdi compiono 130 anni

Michela Ravalico
  • a
  • a
  • a

Milano oggi ricorda la nascita dell'ora pubblica. Gli orologioni verdi che punteggiano la città e non lasciano mai milanesi e turisti senza senso del tempo, compiono 130 anni. Al museo della Scienza e della Tecnologia sarà presentato oggi alle 18 il volume, Ora Milano - Il tempo della città. Saranno presenti Marco Gherzi, Presidente OraElettrica S.p.a. Giovanni Verga, Assessore alla Casa del Comune di Milano, Maurizio Cadeo, Assessore all'Arredo, Decoro Urbano e Verde del Comune di Milano, Fiorenzo Galli, Direttore Generale Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia La storia - Nel 1873 una delibera di Palazzo Marino decretava la nascita della rete dell'ora pubblica. Così, il 1° gennaio 1875, muoveva le sue lancette il primo dei Tic Tac milanesi. Da allora, per oltre 130 anni di attività, gli orologi verdi di Milano, l'eccellenza del tempo cittadino, hanno scandito la vita della città. La rete milanese di orologi, vera e propria “eccellenza” sin dalla sua prima installazione, ha raccolto nel corso della sua attività diversi primati. È stata prima d'Italia nella seconda metà del 1800, poi la più estesa e l'antesignana nel passaggio ai movimenti al quarzo negli anni '70. L'adozione del sistema di radio-controllo, che consente agli orologi di sincronizzarsi con il Tempo Coordinato Universale, è stato avviato e completato negli anni '80 e, già da diversi anni, è in corso sul territorio cittadino la sperimentazione del sistema GPS.

Dai blog