Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Danilo Toninelli, bomba di Dagospia: ministro vittima di una truffa clamorosa. Bruttissima storia di soldi

Cristina Agostini
  • a
  • a
  • a

Tra i "truffati" ci sarebbe anche Danilo Toninelli, secondo quanto riporta Dagospia. Si tratta di 2.500 soci abbonati allo Sporting Palace in via Mantova a Roma, una delle palestre più in voga della Capitale che ha chiuso i battenti "senza preavviso", denunciano gli iscritti che hanno attivato il gruppo Facebook di protesta "Quelli dello Sporting Palace Mantova" e che adesso minacciano un'azione legale collettiva per ottenere il risarcimento delle quote già versate e dei danni. "In meno di una settimana - dicono gli iscritti - una delle palestre più famose di Roma cessa la propria attività senza preavviso. C'è persino chi nemmeno un mese fa aveva rinnovato il proprio abbonamento annuale (circa 900 euro) ignaro di quello che sarebbe successo da lì a poco". Secondo i soci, gli amministratori dello Sporting Palace con una nota inviata via sms in data 25 giugno "hanno informato i propri clienti che dal 1 luglio le sale e gli spogliatoi di via Mantova sarebbero stati svuotati per permettere alla nuova gestione (Virgin Active) di entrare a pieno regime in data 16 settembre. 'Gli abbonamenti saranno ancora validi' tranquillizzavano al desk dello Sporting Palace - ricostruiscono i soci - verranno migrati alla Virgin. Chi vuole può frequentare gli altri due centri Sporting, in Via Sigonio e in via Appia, oppure bloccare l'abbonamento e ricominciare ad allenarsi a settembre in via Mantova". Leggi anche: Di Maio si fa terra bruciata. Altre due grilline cacciate: gogna, le "gravissime" colpe Peccato che poi una nuova comunicazione via sms spiegava che è stato fatto un accordo con la palestra Heaven di Villa Borghese per valutare la possibilità di rinegoziazione e sottoscrivere un nuovo abbonamento con condizioni economiche da concordare. All'Heaven è stata fornita una mailing list dei soci con tanto di nome, cognome, e-mail e telefono, violando i diritti sulla privacy". Infine un nuovo comunicato, "mezz'ora dopo, per rettificare quanto affermato in data 25 giugno. Lo Sporting Palace Mantova non ha ceduto la propria azienda alla Virgin Active ma cesserà di esercitare in questa sede. I gestori precisano inoltre che ci si potrà allenare nelle altre due sedi e che l'apertura a carico di Virgin Active (16 settembre) non è corretta".  

Dai blog