Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mara Carfagna rivela: "Svolta moderata? In Forza Italia qualcuno mi ha chiesto scusa, non dirò mai chi"

  • a
  • a
  • a

Zitti tutti, parla Mara Carfagna. Racconta le sue emozioni da futura madre e si toglie alcuni sassolini dalle scarpe. Il tutto a L'Intervista di Maria Latella su Sky Tg24. Si parte dalla recente notizia della gravidanza: "È stato un periodo molto difficile. Scoprire di aspettare un bambino durante il lockdown non è stato facile, è stata una grande gioia ma anche una grande preoccupazione. Tutti abbiamo vissuto momenti di preoccupazione e di angoscia con la paura di essere contagiati. Ho aspettato a dirlo ai miei genitori perché volevo tanto dirglielo di persona. Loro vivono a Salerno e io vivo a Roma e c’era l’impossibilità di varcare i confini regionali. Un giorno non ce l’ho fatta e l’ho detto facendo una videochiamata. Sono stati i primi a saperlo, purtroppo a distanza. Non abbiamo ancora scelto il nome, ne abbiamo diversi che ci piacciono ma aspettiamo prima di vederla e conoscerla”, ha spiegato la vicepresidente della Camera dei deputati.

 

Poi, largo alla politica. E la Carfagna torna a detare la via al suo partito: "Forza Italia deve evitare di omologarsi agli alleati e deve ritornare ad essere la voce del mondo produttivo, dei professionisti, degli artigiani, dei commercianti. La ricetta del centrodestra è l’unica in grado di salvare il Paese. Forza Italia deve recuperare una voce che è stata flebile in questo ultimo periodo". Insomma, l'azzurra continua ad insistere sulla differenza tra FI, Lega e Fratelli d'Italia. Dunque, commentando la "svolta moderata" impressa al partito da Silvio Berlusconi negli ultimi mesi, la Carfagna sottolinea sorniona: "Qualcuno nel partito mi ha anche chiesto scusa, ma non dirò mai chi". La Carfagna, infatti, invocava simile svolta da tempo. "Però c’è chi ha riconosciuto di aver avallato una linea che non ha fatto il bene del nostro partito e dell’area dei moderati del centrodestra", ha concluso Mara Carfagna.

 

Dai blog