Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Diego Maradona, l'autopsia: "Ha sofferto per 6-8 ore". I dettagli che cambiano il quadro: lo hanno fatto morire?

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Un mese dopo la morte di Diego Maradona, sono stati resi noti i dettagli dell'autopsia. Secondo quanto riporta As, non ci sarebbero state nell'organismo tracce di alcol e droga, trovati invece psicofarmaci. Nel dettaglio si tratterebbe di antidepressivi, antiepilettici e di un farmaco contro l’astinenza da alcol. Nessuna presenza di tracce delle medicine per la sua cardiopatia. E quest'ultimo dettaglio fa montare il sospetto. Anche perché emerge che Maradona non sarebbe morto immediatamente, ma avrebbe sofferto nella sua stanza per 6-8 ore. Un calvario. Uno strazio durante il quale sembra essere stato abbandonato. Al termine di quelle lunghe ore, l'edema polmonare dovuto a insufficienza cardiaca riacutizzata che lo ha stroncato. Particolari pesantissimi, soprattutto in vista dei processi che si stanno per aprire per far luce sulle eventualità responsabilità per la sua morte. Si rafforza, insomma, l'ipotesi di reato per coloro che seguivano le condizioni di salute del Pibe de Oro. Dopo la divulgazione dei risultati dell'autopsia, la figlia di Maradona, Gianinna, ha pubblicato un duro post su Twitter: "A tutti i figli di put*** che aspettavano l'autopsia di mio padre per avere droghe, marijuana e alcol. Non sono un dottore, ma sembrava molto gonfio. La voce era robotica. Non era la sua voce. Stava succedendo ed io ero la pazza fuori di testa", ha sbottato Gianinna.

 

Dai blog