Cerca

Via libera alla legge Riccardi

"Se denunci il tuo aguzzino
ti do il permesso di soggiorno"

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il provvedimento che riconosce ai clandestini il diritto alla regolarizzazione

Recepita una norma europea che prevede anche la possibilità del datore di lavoro di "ravvedersi" con un contratto 
"Se denunci il tuo aguzzino
ti do il permesso di soggiorno"

Il clandestino che denuncia il suo sfruttatore avrà il permesso di soggiorno. E' questa la rivoluzione in materia di immigrazione e caporalato al quale il governo Monti ha dato il via libera. La legge, fortemente voluta dal ministro Riccardi, recepisce una direttiva dell'Unione europea in materia di sanzioni e provvedimenti nei confronti dei datori di lavoro che impiegano cittadini di Paesi terzi il cui soggiorno è irregolare. La legge varata oggi prevede anche, con una norma transitoria, una via d'uscita per i datori di lavoro furbetti che possono ovviare all'errore stipulando contratti di lavoro regolari. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giggino1977

    08 Luglio 2012 - 21:09

    ...Libero se un italiano denuncia il "suo aguzzino", cosa succede ? Un ca22o di nulla ?

    Report

    Rispondi

  • gianko

    08 Luglio 2012 - 19:07

    scrivi come niki (il pugliese con le orecchie grosse) anche lui ama gli immigrati, anzi stravede per i rom (è venuto a milano, dopo la vittoria del figlio segraeto di macario, blaterando che finalmente poteva abbracciare "i ns. fratelli rom".. de gustibus! wody allen diceva di aver tentato il suicidio annusando a lungo le ascelle di uno zingaro) certo che i "diversamente etero" pur di pigliarlo nel popò, sono disposti a tutto, anche alla sottomissione (a loro piace la posizione a 90°) a tutti i miserabili della terra.. okkio però che la misura è quasi colma..guardatevi dall'ira dei mansueti!

    Report

    Rispondi

  • aio_puer

    08 Luglio 2012 - 19:07

    a milioni, da tutti continenti. Facciano figli e nipoti. Così metteranno fine a un infame popolo razzista come il nostro, ché se lo merita.

    Report

    Rispondi

  • plinio72

    08 Luglio 2012 - 13:01

    premetto che non credo ad una sociatà multietcnica, motivi storico-culturali e sociali fin tanto che le diff culturali sono troppo differenti e dubito di chi dice accogliamoli tutti, xchè sono soliti dare via del loro ed è un agonia lavorare a loro fianco xchè se non sei dei loro fanno di tutto per renderti la vita un inferno e farti dimettere dal lavoro; questo è razzismo?. Penso sia giusto che ci sia anche l'obbligo di assunzione ed una pena pari al doppio dei contributi da versare all'inps perchè cosi si pone fine allo sfruttamento ed all'immigrazione clandestina

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog