Cerca

La risposta

Irpef, Padoan: "Ingiuste le critiche dei tecnici del Senato"

Irpef, Padoan: "Ingiuste le critiche dei tecnici del Senato"

"I dubbi del Senato li stiamo valutando. Francamente mi sembrano non molto solidi, le coperture ci sono. Probabilemente avremo più risorse di quelle che scriviamo. Penso che nella seconda metà dell'anno avremo soprese positive. Il decreto é stato attentamente vagliato dalla segreteria generale dello stato e dalla Presidenza della Repubblica". Il ministro del Tesoro, Pier Carlo Padoan corre al riparo da Fabio Fazio e a Che tempo che fa risponde così ai tecnici del Senato che hanno messo in discussione le coperture per il decreto Irpef. "I destinatari saranno 11 milioni di italiani" che prenderanno gli 80 euro, netti, promessi dal Governo Renzi" ha ribadito il ministro. Ma i dubbi restano. 

La ripresa - In merito alla ripresa del Paese, ai dati macroeconomici diffusi nei giorni scorsi ha precisato: "Credo che avremo sorprese positive nella seconda parte dell'anno". Il ministro ha parlato anche della spending review sottolineando che l'obiettivo è quello di evitare tagli lineari: "I tagli lineari sono spending review vista in modo cattivo - ha chiarito Padoan - l'obiettivo del Governo è di smettere di fare questo cose e fare spending review insieme alla riforma della pubblica amministrazione". Insomma per Padoan i conti tornano. Ma sugli 80 euro resta il giallo. Fino a quando il governo potrà permettersi questa mancia agli italiani?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    08 Maggio 2014 - 10:10

    Padoan " o ballista 2"

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    05 Maggio 2014 - 12:12

    Evviva l'equità di Mr. Bean! Italiani meditate........

    Report

    Rispondi

blog