Cerca

Le nostre tasche

Ipotesi prelievo forzoso sui conti correnti: ecco chi rischia di più

Ipotesi prelievo forzoso sui conti correnti: ecco chi rischia di più

Il prelievo forzoso sui nostri conti correnti presto potrebbe diventare realtà. Il documento "segreto" della Commissione europea e della Bce che prevede, come racconta ilGiornale, l'intervento diretto di azionisti, detentori di obbligazioni e correntisti in eventuali salvataggi bancari, ha in sé una minaccia per tutti i risparmiatori. Secondo le ultime indiscrezioni che arrivano da Bruxelles, il testo conterrebbe una disposizione che elimina, in questi casi gravi, il paracadute che tutela i correntisti con disponibilità inferiori a 100mila euro. A lanciare l'allarme è l'eurodeputato leghista, Gianluca Buonanno: "Noi parlamentari abbiamo a disposizione i testi ufficiali dell'Ecofin e dell'Eurogruppo, stilati in aprile e a luglio, che contengono solo il piano organizzativo del 'Meccanismo di risoluzione delle crisi bancarie'. La verità, secondo quanto ci rivelano fonti interne alla Commissione, sarebbe ben diversa ed è per questo che abbiamo presentato l'interrogazione: voglio vedere se, questa volta, ci diranno tutto".

La mano del Fondo Monetario - L'ipotesi di un prelievo era già nell'aria dall'autunno 2013 quando  il Fondo monetario internazionale ha sostenuto, in una pubblicazione, che il prelievo forzoso una tantum del 10% dei conti correnti dei Paesi dell'Eurozona sarebbe uno strumento utile per riportare il debito sovrano ai livelli pre-crisi. Insomma ora l'Europa è pronta a mettere in atto quel piano. E come sempre a pagarne le conseguenze saranno i correntisti. Anche quelli italiani. 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pinomaurizio

    02 Luglio 2015 - 13:01

    é tutto un imbroglio per impoverire i cittadini e portarli all'osso,non esiste nessun debito solo numeri su un computer, per evitare questo tracollo togliete i vostri risparmi e versateli in una banca estera

    Report

    Rispondi

  • mauridoss954

    22 Novembre 2014 - 23:11

    Oh... bene, benissimo... ma solo se poi me li scalano dalle tasse ! FUORI DALLA UE SUBITO !!! RIAPPROPRIAMOCI DELLA NOSTRA SOVRANITA', A COSTO DI CHIUDERE LE FRONTIERE MENO CHE CON LA SVIZZERA. METTIAMO IN FUNZIONE LE PALLE E STRACCIAMO IL TRATTATO DI LISBONA. BANCA D'ITALIA DEVE RITORNARE AD ESSERE UNA STRUTTURA SOLAMENTE STATALE AL SERVIZIO DEL MINISTERO DEL TESORO. COSTI QUELLO CHE COSTI.

    Report

    Rispondi

  • Eraldusik

    20 Novembre 2014 - 17:05

    Rivolta? Quale rivolta? Siamo un popolo di quacquaraquà........subiremo come sempre......siamo i ribelli della tastiera! Saluti.

    Report

    Rispondi

  • datalink

    20 Novembre 2014 - 13:01

    Se vogliono la rivolta e finire come Mussolini si accomodino pure. Ancora non hanno capito che non siamo sudditi.

    Report

    Rispondi

    • Meneghino

      20 Novembre 2014 - 23:11

      Sti delinquenti hanno invece capito benissimo ! Sanno che almeno il popolo italiano mugugna sempre e piange sempre a più non posso, ma non alzerà mai un dito se non per grattarsi il naso !

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog