Cerca

Europee, exit poll

Tsipras vola in Grecia

Tsipras

Syriza guida con tre punti di vantaggio rispetto ai conservatori di Nuova democrazia, partito al governo del paese. I principali istituti demoscopici danno il movimento di Tsipras tra il 26% e il 30% mentre Nuova Democrazia del premier Antonis Samaras sta tra il 23% e il 27%. I neonazisti di Alba Dorata raccolgono consensi tra l’8% e il 10%.
Quando al centrosinistra l’Ulivo del Pasok, di Envangelos Venizelos, consegue tra il 7% e il 9% dei consensi mentre il centrosinistra liberale di Potami si colloca tra il 5% e il 7%, lo stesso livello dei comunisti del Kke. La destra nazionalista dei Greci indipendenti ottiene tra il 3,5% e il 5% e l’ultradestra del Laos prende tra l’1,5% e il 2,5% dei voti. La Grecia manda 21 deputati al parlamento europeo. La soglia di sbarramento per entrarvi è al 3%.

«Se la vittoria di Syriza sarà confermata - ha detto Panos Skourletis, portavoce del partito di Alexis Tsipras - sarà una vittoria storica». Il voto di oggi è il primo test sulle politiche del governo conservatore di Samaras, al potere dal 2012, anno in cui la Grecia ha ottenuto un secondo prestito da Ue e Fmi, in cambio di altri tagli e sacrifici durissimi per la popolazione. Dopo i primi exit poll, il portavoce dell’esecutivo Simos Kedikoglou ha già fatto sapere che elezioni parlamentari anticipate «sono fuori discussione». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marks

    25 Maggio 2014 - 20:08

    povera la Grecia statale si aggrappa alla falce e martello , la vedo brutta , sento aria di colonnelli e carri armati .

    Report

    Rispondi

blog