Cerca

Berlusconi a Belpietro: lo spread? Un imbroglio

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

La campagna elettorale di Silvio Berlusconi è cominciata questa mattina con un'intervista alla tramissione "La telefonata" del direttore di Libero Maurizio Belpietro (mentre Mario Monti, nonostante non abbia sciolto le riserve sulla sua candidatura, ha scelto Unomattina sulla Rai) . "Ma a noi che ci importa dello spread?", ha detto il Cavaliere  Il giorno dopo il crollo dei mercati italiani seguiti all'annuncio delle dimissioni da parte di Mario Monti l'otto dicembre scorso. : "Fino a quando a rappresentare l'Italia ero io, ero uno tra i due o tre capi di governo più autorevoli, l'unico che veniva dalla trincea del lavoro. L'ex premier sottolinea come il governo Monti abbia peggiorato la situazione ecomomica. L'anticipo delle elezioni, dovuto alle dimissioni ndi Monti è risibile, percheé si tratta di poco più di un mese. Quindi, non c'è assolutamente una ragione vera per cui i mercati possano e si debbano agitare". Berlusconi annuncia che questa sera, martedì 11 dicembre, andrà a cena con Roberto Maroni." Decideremo l'alleanza tra PdL e Lega e l'ipotesi di una Lombardia a guida leghista" 

Guarda il video della Telefonata di Belpietro e Berlusconi su Libero TV

Lo spread : "Smettiamola di parlare di questo imbroglio. Di spread non si era mai sentito parlare, se ne sente parlare solo da un anno. Cosa ci importa - spiega - di quanti interessi il nostro debito pubblico paga a chi investe nei nostri titoli rispetto a quello che pagano gli investitori che investono nel debito pubblico tedesco?. Siamo andati avanti da quando c'è l'euro - è  la teoria esposta dall'ex premier - a pagare il 4,3 per cento, la Germania il 3,3 per cento, poi la Germania ha deciso di fare una cosa nei suoi interessi: ha ordinato a tute le sue banche di vendere tutti i Titoli del Tesoro italiani che avevano nelle casse e questo fatto ha portato a 7, 8, 9 miliardi di vendite e gli altri fondi americani e internazionali hanno pensato che se la Germania vende qualcosa ci sarà sotto. Hanno venduto anche loro e gli investitori per investire nel nostro debito pubblico e quello degli altri Paesi cosiddetti "cicala" hanno ritenuto di chiedere un premio per il rischio anche solo teorico per il rischio che correvano. 

Il governo Monti Il governo Monti "non voglio dire che abbia fatto errori", ma Silvio Berlusconi rimprovera all'esecutivo di aver "purtroppo seguito la politica germano-centrica che l'Europa ha cercato di imporre a noi e altri Stati". Il  Cavaliere sostiene che il governo tecnico "ha portato a una crisi molto peggiore della situazione in cui ci trovavamo quando eravamo noi al governo. Con questo governo - rimarca - il Pil è diminuito di oltre il 2%. Tutti gli indicatori economici sono peggiori di quando eravamo noi al governo. Tutto e' peggiorato". Amichevolmente, con stima reciproca, parliamo della possibilita' di un gruppo formato da protagonisti politica con storia di destra". Lo conferma Silvio Berlusconi che ricorda come, con l'attuale legge elettorale, di fatto lo spacchettamento del Pdl porterebbe "a prendere piu' voti". Dice: "Presentare liste diverse con facce nuove e persone che hanno una storia politica premierebbe. Si vota con il porcellum quindi si vota un partito. Si potrebbe tornare a Forza Italia o mantenere il nome Popolo della libertà ma con un simbolo diverso" 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • colombinitullo

    13 Dicembre 2012 - 15:03

    Mater semper certa est

    Report

    Rispondi

  • TheUndertaker

    12 Dicembre 2012 - 11:11

    Vedo che possiede una certa "cultura" goliardica. Dalle sue parole si potrebbe pensare che il mio piccolo scherzo sia un plagio. Così non è. L'idea è si mutuata da "La scoreggia attraverso i secoli", ma i versi sono tutti originali tranne uno che da "Scorreggiava Beatrice in maniera assai felice ed il sommo padre Dante le annusava tutte quante" diventa:"........ e la Stronzy giubilante le annusava tutte quante". Gradisco molto il premio. Sulla questione riproduzione devo deluderla: già fatto per tre, ottimi peraltro. La ringrazio per l'attenzione.

    Report

    Rispondi

  • TheUndertaker

    12 Dicembre 2012 - 11:11

    Vedo che possiede una certa "cultura" goliardica. Dalle sue parole si potrebbe pensare che il mio piccolo scherzo sia un plagio. Così non è. L'idea è si mutuata da "La scoreggia attraverso i secoli", ma i versi sono tutti originali tranne uno che da "Scorreggiava Beatrice in maniera assai felice ed il sommo padre Dante le annusava tutte quante" diventa:"........ e la Stronzy giubilante le annusava tutte quante". Gradisco molto il premio. Sulla questione riproduzione devo deluderla: già fatto per tre, ottimi peraltro. La ringrazio per l'attenzione.

    Report

    Rispondi

  • colombinitullo

    11 Dicembre 2012 - 21:09

    Ho letto con molta attenzione il suo poemetto e devo confessare che gli studi superiori da lei effettuati (otto anni di latino e cinque di greco sottolinea lei per non confondersi con un banale ragioniere)sono serviti a qualcosa;la metrica è ineccepibile,il contenuto meraviglioso,l'oggetto descritto mirabilmente. Devo farle purtroppo notare che lo scritto è mutuato da una composizione universitaria adattata all'uopo,non ha importanza.La considerazione ultima è che tutti quelli che non la pensano come lei sono degli scorreggioni e,forse,può anche avere ragione ma di una cosa sono certo:con questa composizione stravince il concorso per minorati mentali(anche se ha fatto il classico) e si aggiudica il gran premio,il più ambito il più amato da voi sinistrati che consiste in una gigantografia del napoletanino di sterco.Si astenga come sempre dall'avere rapporti sessuali.Saludos amigos

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog