Cerca

Il retroscena

Caso Yara, spunta l'ipotesi di un complice per il presunto killer

Caso Yara, spunta l'ipotesi di un complice per il presunto killer

Nuova svolta nel caso Yara. Dopo l'arresto di Massimo Bossetti, spunta l'ombra di un complice che avrebbe aiutato il presunto killer di Yara durante le fasi del delitto. Secondo alcune fonti ascoltate da News Mediaset, ci sarebbe un secondo uomo vicino al presunto killer. Tutto scaturisce da alcune considerazioni legate alle intercettazioni telefoniche in mano agli inquirenti e sulle quali vige il massimo riserbo: Bossetti sarebbe troppo esile per contenere la reazione di Yara, un'atleta forte e giovane. E così ecco che l'ipotesi di un complice comincia a farsi strada. Sulle indagini resta il massimo riserbo, ma la procura lavora in questa direzione. Bossetti non avrebbe mai potuto spostare la ragazzina fino al centro del campo di Chignolo dove il cadavere è stato ritrovato.

Un complice? - Yara era svenuta quando è stata condotta là, quindi difficile da trasportare. Il presunto killer dunque, secondo i rumors della procura, avrebbe chiesto aiuto ad complice proprio per lo spostamento del cadavere. Confermato intanto il fatto che sulle scarpe di Yara ci fosse terriccio compatibile con il campo di Chignolo ma questo non esclude che la ragazzina possa essere stata presa da due persone.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marari

    27 Giugno 2014 - 19:07

    Chi ha ucciso Yara è un predatore solitario e su quel campo vi è arrivata con le sue gambe, magari ferita per scappare dal suo aggressore, il quale l'ha poi finita lasciandola agonizzante .

    Report

    Rispondi

  • alanlocatelli

    27 Giugno 2014 - 11:11

    ennesima sparata..... un muratore di 44 anni non riuscirebbe a contrastare un bambina di 13 anni???? GRANDE PUTTANATA....... a me pare che non abbiamo + vetri su cui arrampicarsi................ di sicuro da come è esploso il caso Lunedì scorso molte cose e molti dubbi i media li hanno creati ...... Come capita spesso su casi con risvolti non definiti la stampa ci và a nozze........

    Report

    Rispondi

    • maurizia.scotti

      27 Giugno 2014 - 13:01

      TU NON HAI IDEA DELLA FORZA FISICA DI UNA GINNASTA....

      Report

      Rispondi

  • milibe

    26 Giugno 2014 - 18:06

    colpevoli a tutti i costi, che schifezza!

    Report

    Rispondi

  • RaidenB

    26 Giugno 2014 - 16:04

    Nuova arrampicata sugli specchi. Essendo rimasti ingarbugliati nelle loro false prove, ora cercano di dipanare la matassa tirando fuori il complice. E la cosa più buffa è che saprebbero di lui grazie ad intercettazioni che non possono esistere perchè antecedenti all'indagine. E poi ora dicono che Yara fu portata morta nel campo quando fino a ieri dicevano che vi fu uccisa.

    Report

    Rispondi

    • Peo

      26 Giugno 2014 - 17:05

      Se c'è un complice la situazione si dipanerà in un niente e la verità verrà fuori di sicuro con confessioni e quant'altro. Ma potremmo anche essere al livello che Raiden evidenzia.... Ci sono sempre dei problemi quando vuoi far indossare a qualcuno un vestito troppo stretto, anche se è quello dell'ergastolano...

      Report

      Rispondi

      • RaidenB

        26 Giugno 2014 - 23:11

        Come mi sembra hai già detto tu, la vicenda finirà per l'ennesima volta con la condanna della persona indagata senza che esista una vera prova della sua colpevolezza.

        Report

        Rispondi

    • fonty

      fonty

      26 Giugno 2014 - 17:05

      Ormai ne abbiamo sentite di tutto e di più e chissà quante e sentiremo ancora. Provano tutte le versioni tirando ad indovinare, poi quando hanno trovato quella più confacente ci si buttano a corpo morto e... oplà il pollo è servito.

      Report

      Rispondi

blog