Cerca

Leghista alla repubblicana

Matteo Salvini a La Zanzara: "I rom inutili. Sgravi fiscali sulle armi, giusto crivellare di colpi un ladro"

Matteo Salvini a La Zanzara:

Giusto crivellare di colpi un ladro. Parola di Matteo Salvini, che intervistato a La Zanzara su Radio 24 si scalda quando deve commentare il caso del vicentino condannato a 5 anni di prigione e a un risarcimento di 135mila euro per aver ferito due ladri rom entrati nel suo magazzino. "Vorrei vedere i magistrati che hanno condannato Ermes Mattielli trovarsi nella stessa situazione. Spero che accada poi ne riparliamo. Vediamo se aspettano di essere sprangati per difendersi". "Mattielli – dice Salvini – è un invalido civile che è stato aggredito nel suo magazzino da due nomadi entrati con due spranghe in mano. È esagerato aver ferito questi due delinquenti?".

"Sgravi fiscali per chi compra armi" - Quando i conduttori Giuseppe Cruciani e David Parenzo lo incalzano, chiedendogli se sia giusto inseguire un ladro e crivellarlo di colpi, Salvini sbotta: "Assolutamente sì". E qui il leader leghista si trasforma in un repubblicano a stelle e strisce, proponendo uno sgravio fiscale per chi compra le armi: "In Italia ci sono un milione e mezzo di persone che detengono armi, per sport o caccia, è un settore che occupa 200mila lavoratori in Italia. Sono per la detassazione per tutti quindi anche per chi vende e produce armi, anche perché il nostro è uno dei Paesi più severi nel rilasciare il porto d'armi".

"I rom? Nessun contributo all'Italia" - Sui rom, infine, il suo giudizio è definitivo: "A Vicenza i due rapinatori sono nomadi. Guarda caso. Troppi rom rubano e troppi pochi rom lavorano. In Italia non vedo quale grande contributo diano alla collettività. Quando torneremo al governo faremo dei campi sportivi al posto dei campi rom".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    07 Novembre 2015 - 16:04

    Sgravi fisali sule armi. Buon progetto: invece di dar da mangiare diamo polvere da sparo. Pistola sì, più pistola di Salvini non c'é nessuno

    Report

    Rispondi

  • eziocanti

    14 Ottobre 2015 - 09:09

    Se in casa mia entra un malintenzionato deciso a rubare e, se occorre, ad uccidere o massacrare di botte me o la mia famiglia, devo essere autorizzato a difendermi; personalmente ho avvisato i miei famigliari, se qualcuno entra in casa per rubare o altro lo ammazzo come un cane e poi portatemi le arance in carcere.

    Report

    Rispondi

  • noncirestachepiangere

    14 Ottobre 2015 - 08:08

    Armi da fuoco o no, quel che non si capisce è perché, nei tribunali, la valutazione della proporzione tra offesa e difesa debba sempre pendere a favore di chi lede e non di chi subisce il danno. Se si auspica di non incoraggiare i "giustizieri della notte", una maggior garanzia di tutela a norma di diritto sarebbe un buon inizio.

    Report

    Rispondi

    • imahfu

      07 Novembre 2015 - 16:04

      noibtirestaachepiangere. Se non capisci.. allora è inutile. La vita è prima di tutto. Si uccide se la propria vita è in pericolo, non se è in pericolo un bene di poco valore (quelli con valore sono ben custoditi, di solito...)

      Report

      Rispondi

  • kufu

    14 Ottobre 2015 - 06:06

    E' comprensibile ed ha un fondamento quanto dichiarato da Salvini per difendersi dai ladri, quindi che gli vengano consegnati Mantovani e Garavaglia

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog