Cerca

Microcredito, i numeri

Progetto europeo “Micro-Work”: gli utenti sempre più giovani

Progetto europeo “Micro-Work”: gli utenti sempre più giovani

Sono 173 gli sportelli informativi in linea con gli ultimi sviluppi normativi sull’autoimpiego e lavoro autonomo creati dall’Ente Nazionale per il Microcredito. 1456 gli utenti orientati al lavoro autonomo nelle regioni italiane. 117 le amministrazioni coinvolte tra Comuni, Centri per l’impiego, Camere di commercio e Università”. Sono alcuni dei numeri resi noti dal Progetto Ue “Micro-Work” sviluppato dall’Ente Nazionale per il Microcredito, che domani pomeriggio presso la Sala Conferenze Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza Forense in via Gioacchino Belli 3 concluderà i lavori del Progetto nel corso dell’evento finale dove saranno presentati i risultati su microcredito e occupazione nelle varie regioni. Il convegno dal titolo "Retemicrocredito per le microimprese e il lavoro autonomo: risultati e prospettive" si svolgerà dalle ore 15 alle 18.30. “L’Ente restituisce al Paese una rete di 173 Sportelli (con i suoi 350 operatori, tutti dipendenti pubblici) e un sistema informativo, la piattaforma retemicrocredito, in grado di fornire puntuale informazione ai cittadini che vogliono avviare un’attività micro-imprenditoriale”- spiega il presidente dell’Ente Nazionale per il Microcredito, Mario Baccini.
Interverrano Mario Baccini, presidente ENM, Francesco Verbaro, coordinatore "Micro-Work", Marianna D’Angelo, Dirigente Div. II DG PASLF, Ministero del lavoro e delle politiche sociali. Seguira' la Tavola rotonda “Il microcredito per la crescita e lo sviluppo del territorio e dell’occupazione”. Parteciperanno: Gianni Bocchieri, Direttore generale Istruzione, formazione e lavoro, Regione Lombardia; Mario Luigi Rainone, Delegato del Rettore per il Placement, Università "G. d'Annunzio" di Chieti-Pescara; Andrea Limone, AD PerMicro; Claudio Lucarini, Roma Capitale; Donatella Romeo, Segretario Generale CCIAA di Crotone; Mauro Tringali, Coordinatore di Gestione Italia Lavoro; Domenico Buonocunto, Direzione Marketing e Commerciale BCC di Roma; Paolo Stern, Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro; Tiziano Barone, Direttore Generale Veneto Lavoro; Esperto Team Assistenza del Fondo centrale di Garanzia per le PMI. A concludere sarà Riccardo Graziano, Segretario generale ENM.
Tra gli utenti anche i giovanissimi: dai 18 ai 24 anni. Le fasce di età più ricorrenti sono quella dei 35-49enni e dei 25-34enni. Ed il dato è globale poiché la rete di sportelli copre ormai tutte le regioni italiane. Intanto l’ENM- annuncia Baccini- ha siglato per il Lazio e per la provincia dell’Aquila un accordo con la BCC Roma per 30 milioni. Questo accordo consentirà alla banca di erogare microcrediti ai beneficiari residenti in queste regioni con le garanzie del Fondo centrale di Garanzia e la collaborazione di ENM per l’offerta dei necessari “servizi ausiliari. “È il frutto di una vasta azione di sensibilizzazione del sistema bancario svolta dall’Ente- conclude il presidente- per aumentare l’offerta di microcredito sul territorio attraverso il sistema creato dal Fondo di Garanzia per le PMI sezione speciale Microcredito. Altri accordi sono in corso in diverse regioni, sud e nord senza differenza. Allearsi per competere, questa la finalità dell’Ente, avviando ancora intese utili con istituti bancari, dove il microcredito sia strumento sempre a servizio dei più deboli”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog