Cerca

Bestiario

Da "Ce ne annamo" a "nella Smart non c'entro" Tutte le frasi trash del Laziogate

Fiorito e Battistoni

Da "Ho un tremendo bisogno di un Suv" ad "ho organizzato feste, non festini", ecco il bestiario di Batman&co riportato oggi dal Quotidiano Nazionale.   

Franco Fiorito (detto "Er Batman): "Un consigliere ha noleggiato l’auto per due ore recandosi in un albergo che sta ad Aprilia e che si chiama il ‘Focarile’. Il sospetto è che il noleggio sia stato fatto per incontri amorosi. Oh, non lo segnà che questo è sposato". 

"Sì, lo so. Come presidente di commissione ho diritto anche all’auto blu, ma l’auto blu non mi bastava. Avevo un tremendo bisogno di questo Suv". 

"Ho comprato una Smart con i fondi, ma è a disposizione del gruppo consiliare, io non la uso, perché non riesco a entrarci". 

"Come si fa a fare fatture per una cena di 80-100 persone in un ristorante come Pepe Nero di Viterbo che ha solo 40 posti?".

«Sì, ho pagato tutto per finanziare quella festa nel set di Cinecittà. C’erano delle gnocche travestite con dei gonnellini bianchi. Non ci sono andato, ma qualcuno dai racconti riportati, si sarebbe divertito».

"Non entro in un supermercato da oltre vent’anni e non faccio mai la spesa. Vuol dire che verrò crocifisso per un panino con la porchetta".

"Più che pietra dello scandalo, mi sento un capro espiatorio. Non sono stato io ad andare a mangiare le ostriche e a fare i festini vestito da maiale".

Franco Battistoni (ex capogruppo regionale Pdl): "E' falso che spesi 6 mila euro per una cena di promozione politica del Pdl al ristorante Pepenero di Capodimonte. Quanto costavano le cene? Oh, beh... diciamo intorno ai 4 mila euro".

Carlo De Romanis (consigliere Pdl): "Ho sempre dato feste in costume, anche una all’Auditorium con i giovani del Ppe. Ci ho rimesso ventimila euro".

"Avevo invitato tutti, c’erano duemila persone. Volevo festeggiare l’elezione ed era anche un modo per far girare il mio nome".

"A Bruxelles ho organizzato feste, non festini. Dal 2006 ho promosso per tre volte, ogni anno nel mese di dicembre. Ovvio che dopo il seminario si cenava e c’erano momenti di relax, ai quali Berlusconi ha partecipato per tre volte, ed è stato charmant e accattivante come sempre. Ha cantato in francese tutte e tre le volte".

Renata Polverini (governatore del Lazio): "Sono arrivata in questa regione in maniera quasi avventurosa e in modo quasi tragicomico me ne vado". 

"Ce ne annamo se non cambia la situazione".

Lidia Nobili (consigliere Pdl): "Con i fondi del Pdl pagavo le interviste. Con le emittenti locali c’è questa usanza: realizzano un’intervista, un servizio, solo se a pagamento". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mircafarolfi

    24 Settembre 2012 - 12:12

    ma forse in una cella si.

    Report

    Rispondi

  • bellissimo

    24 Settembre 2012 - 11:11

    Vedrete che,dopo che avrà fatto un pò di galera,il signore in questione,entrerà nella SMART molto più agevolmente.

    Report

    Rispondi

  • marystip

    23 Settembre 2012 - 07:07

    Italiani de Roma.

    Report

    Rispondi

  • Renatino-DePedis

    22 Settembre 2012 - 18:06

    dei neoFascisti!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog