Cerca

Ritirata?

M5s, Grillo: "Io sono stanco, il capo è Casaleggio"

M5s, Grillo: "Io sono stanco, il capo è Casaleggio"

Un commissariamento. Chiamatelo pure così. Gianroberto Casaleggio toglie la leadership ai grillini rampanti come Di Maio e prenede casa a Roma per controllarli da vicino. Il guru ombroso padre-padrone del Movimento Cinque Stelle è pronto a calare sulla Capitale per guidare gli scalmanati eletti pentastellati. Lo ha spiegato oggi Beppe Grillo durante un incontro con alcuni senatori del Movimento. Casaleggio da settemrbe prenderà casa a Roma "anche per coordinare l'indirizzo del M5S". Insomma, le pile del telecomando si sono scaricate e il duo Grillo-Casaleggio, complice la batosta elettorale e i sondaggi non esaltanti, ha deciso di prendere in mano le redini della situazione. Per Casaleggio il passo da guru a badante è stato veloce.

Grillo abdica - Da tempo infatti alcuni pentastellati come Di Battista e Luigi Di Maio rivendicano un ruolo di primo piano nel movimento. Ruolo che mette a rischio la leadership di Grillo e dello stesso guru. Lo stesso Beppe sente il fiato sul collo del guru: "Sono stanco, non ce la faccio a venire spesso a Roma. E poi io sono il motivatore, il capo politico è Casaleggio". Una frase quella di Grillo sussurrata durante il suo blitz a palazzo Madama che ha creato tensione dentro il Movimento. I pentastellati dopo la batosta alle europee sono in cerca di identità e soprattutto di un nuovo leader...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • claudia.cavallin

    17 Luglio 2014 - 12:12

    Cavolo, ma che fantasia! Soprattutto Di Battista e Di Maio che "rivendicano". Ridicolo

    Report

    Rispondi

  • pantaleo.sergio

    17 Luglio 2014 - 09:09

    queste non sono notizie, al massimo rasentano la forma più povera e triste del pettegolezzo. la fonte ? una frase sussurrata..... trovatevi un lavoro, ma che preveda l'uso di una zappa

    Report

    Rispondi

  • pestifero

    16 Luglio 2014 - 15:03

    C'è da dire che è l'unico che ha il coraggio di lasciare, gesto che TUTTI I POLITICANTI d oggi non prendono mai in considerazione. Serve solo la giustizia per farli allontanare

    Report

    Rispondi

  • luigifassone

    16 Luglio 2014 - 15:03

    Massì,Beppe,Lascia perdere,lascia le redini in mano al più zazzeruto di Beppe. Tornatene a Camogli,in Via Romagneno si sta così bene. Se vuoi fare un bagno in mare,accomodati alla Rotonda,se ti piace la piscina,a cento metri ce l'hai a disposizione. Poi,piano piano,la curiosità della GGENTE si calmerà e potrai goderti di nuovo la vita,con qualche barzelletta,di tanto in tanto. Alla buonora !

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog