Cerca

retromarcia

Ora Grillo cede alla tentazione:
"Torno in tv prima del voto"
I Cinque Stelle hanno paura del flop

I sondaggi danno i grillini in calo. Il leader sente il dovere di metterci la faccia. L'attenzione mediatica conta. Ma in quale arena ci sarà il ruggito? Forse da Santoro?

Beppe Grillo

Beppe Grillo

I sondaggi lo danno in lieve calo. Beppe Grillo ha capito che deve tornare in tv. Altrimenti il bottino potrebbe deludere le aspettative. Così da Ravenna, dove è arrivato con il suo "tzunami tour", annuncia: "L’ultima settimana della campagna elettorale ci sarà una sorpresa, andrò in tv. Vedremo dove, sceglieremo una radio e un programma tv’”. Bisogna capire dove andrà. Alla Rai? Su Mediaset? O su La7? L'ultima apparizione di Grillo in Rai è datata 2 dicembre 1993. In quell'occasione si su Rai1 venne trasmesso il Beppe Grillo Show. Dal palco del Teatro delle Vittorie, la performance di Grillo tenne incollati davanti alla tv 15 milioni di italiani. Ora però potrebbe tornare da politico, non più da comico. E questa è un'altra storia. la voglia di tornare a parlare in tv è grande. Il leader del Movimento Cinque Stelle non ne fa un mistero: "Mi stanno corteggiando tutti – ha detto – anche se in realta’ sono spazi dovuti. Del resto non posso non andarci". Gli indizi conducono dritti dritti a Servizio Pubblico di Michele Santoro. Ma si sa Beppe è imprevedibile. 

 

 

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marcolelli3000

    27 Gennaio 2013 - 16:04

    dice una cosa e fa tutto il contrario. buffone (e' un comico, no?) appunto

    Report

    Rispondi

  • Angela70

    27 Gennaio 2013 - 15:03

    altra che Berlusconi.......poi vedremo quanti telespettatori saranno incollati alla Tv! Bravo Grillo, sarebbe ora che andassi anche tu in televisone! Forza M5S

    Report

    Rispondi

  • xxxxxxxxxxxxxxx

    27 Gennaio 2013 - 12:12

    Non credo che partecipando in tv riuscirà ad incrementare ulteriori votanti per il suo movimento anzi rischia di vanificare quel gruzzolo che ha per il semplice motivo 1 dimostrerebbe il lato etico che aveva imposto ai suoi candidati fino a giungere all'espulsione dal movimento d'incoerenza demenziale,parole sue "il tubo catodico è il più grande espositore mediatico al rovescio della medaglia"2 visto il personaggio che non riesce a contenersi nei suoi monologhi come nelle piazze,sarà difficile portare avanti un qualsiasi argomento senza alimentare offese gratuite a danno dei telespettatori,3 dovrà sottoporsi alla stregua di domande poste da giornalisti che non siano di parte e credo saranno moltissime alle quali dovrà rispondere,visto che ha sempre scelto l'interlucotore al quale rispondere senza cottradittorio.Dispiace alla sua massa ma per il mio giudizio personale non lo capisco e neanche come comico ero un suo estimatore lo considero NESSUNO.

    Report

    Rispondi

  • eezio51

    27 Gennaio 2013 - 11:11

    non e' cedere, e' svegliarsi e far conoscere ad un pubblico piu' NUMEROSO grillo e il M5S. Per fare cosi' il botto e vincere su tutti. E i "TUTTI", temono il M5S, ma lo nascondono per non far vedere che si cagano sotto.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog