Cerca

Opaca trasparenza

Il grillino che usa l'auto blu
ora si fa pure rimborsare la benzina
per una macchina che "non ha"

Il grillino che usa l'auto blu 
ora si fa pure rimborsare la benzina
per una macchina che "non ha"

Non c'è pace per Antonio Venturino il vicepresidente dell'assemblea regionale siciliana del Movimento Cinque Stelle. Dopo aver usato l'auto blu per andare alla base di Sigonella ad incontrare gli americani salvo aver prima giurato di rinunciarci per tutta la durata della sua carica, ora a quanto pare non ha "rifiutato" un bel rimborso spese di 1200 euro per la benzina. Il contributo è previsto dalla regione siciliana sotto la voce "rimborso forfettario su gomma". Peccato che Venturino abbia sempre giurato di non avere un'auto privata e di viaggiare sempre come un semplice pendolare in pullmann.

Trasparenza a buccia di banana - A volte chi di trasparenza ferisce di sputtanamento perisce. Infatti sul sito del Movimento Cinque Stelle siciliano è possibile consultare con un semplice click tutte le spese dei consiglieri regionali grillini che lavorano all'Ars. E così si scopre che Venturino che insegna a Piazza Armerina in privincia di Enna, tra gennaio e febbraio ha speso ben 1160,32 euro (773,30 nel primo mese dell’anno, 387,02 nel secondo, ndr) “per la benzina, calcolati in base alla tabella ACI”. Scoppia la seconda polemica in sole 48 ore per il povero Venturino. Sul web i militanti grillini gli chiedono conto di quel rimborso spese destinato ad uno che ha giurato di non avere un'auto privata.

I conti non tornano -
 Lo fa Vincenzo che calcolatrice alla mano commenta proprio sulla pagina web del vicepresidente Venturino i suoi conti e scrive: "Il “cittadino” Venturino sembra avere qualche problema a far di conto. Stipendio Gennaio € 8.840, Spese Gennaio € 1.898,02, Somma trattenuta € 2.500, Bonifico Gennaio € 3.990= DIfferenza € 451,98". Venturino capisce che c'è qualcosa che non va e allora aggiusta i conti. Ma nel farlo allarga il buco. E Vincenzo, il grillino contabile lo bastona subito: "Il 'cittadino' Venturino ha corretto le spese di gennaio. Mentre prima non si sapeva cosa avesse fatto con i 451,98 euro mancanti di differenza tra quanto incassato e quanto speso, ora non si sa che cosa abbia fatto con i 1.267 euro mancanti". Isomma Venturino e tutti i grillini siciliani sono controllati, come loro stessi hanno sempre voluto, dalla rete e dagli stessi attivisti. Ma quando si predica bene non si può razzolare male. A quanto pare Venturino ha un'auto "a sua insaputa".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Giorgio_Mac

    29 Marzo 2013 - 14:02

    ...che a fare a gara a fare i puri, troverai sempre uno più puro... che ti epura(!)

    Report

    Rispondi

  • krgferr

    29 Marzo 2013 - 11:11

    Cos'è che rende un furto di 458,98 Euro irrilevante? Il fatto che non sia riuscito a fregarne di più? Se poi si è fermato a così poco per quale ragione lo ha fatto? Per onestà? Saluti. Piero

    Report

    Rispondi

  • tdg43

    29 Marzo 2013 - 10:10

    Saranno peggio dei vecchi politici: sono più affamati e devono costruire il loro castelletto.

    Report

    Rispondi

  • terlago

    29 Marzo 2013 - 10:10

    Le Mele Marce ci sono dappertutto, soprattutto in un paese di lazzaroni come l'Italia, la differenza è, come dimostra questo stesso fatto, che i grillini sono controllati dalla rete e non hanno la possibilità di portare avanti fino in fondo le loro ruberie. La soluzione è comunque la stessa per tutti: TAGLIARE DEFINITIVAMENTE IL NUMERO DEI RAPPRESENTANTI E LE LORO PREBENDE... così il problema si risolve alla radice, tanto si sa che non servono a niente

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog