Cerca

Strategia azzurra

Repubblica, Berlusconi: "Se mi salvano lascio la politica"

Silvio Berluscon

Silvio Berlusconi

"A Napolitano l'ho fatto sapere. Sarei pronto a uscire di scena dalla politica se solo mi dessero la possibilità. Anzi la vederi come una liberazione". Sarebbe questa, sondo quanto racconta Repubblica, la nuova linea di Silvio Berlusconi. Il Cav comincia a rispondere al Colle. Dopo la nota di Giorgio Napolitano che "confida nel senso di responsabilità di Berlusconi", e dopo l'incontro tra Fedele Confalonieri e Re Giorgio qualcosa ad Arcore è cambiato. Il presidente di Mediaset l'ha detto chiaramente a Silvio: "Il Colle ti dà la grazia se molli la politica".

Trattativa col Colle -  Il Cav si è preso 48 per riflettere ma a quanto pare adesso la linea del muro contro muro potrebbe finire. Già ieri, venerdì 6 settembre, il vicepremier Angelino Alfano aveva mandato un segnale al Colle: "Il presidente della Repubblica fa bene a riporre la fiducia su Berlusconi". Insomma con il Qurinale la trattativa è aperta. I falchi però continuano a pressare per un voto anticipato. Dennis Verdini non molla e a Silvio avrebbe detto: "Se ti metti in mano al Pd e Napolitano sei finito". Ma questa volta la linea delle colombe appare più affidabile. Intanto va avanti la strategia del Pdl per ritardare i tempi sulla discussione del voto per la decadenza di Berlusconi in Senato. La parola d'ordine è una sola: prendere tempo. Più passano i giorni, più la trattativa col Colle può dare i suoi frutti. Così al Senato il relatore Andrea Augello (Pdl) è pronto a mettere sul tavolo tutte le pregiudiziali sulla Severino-Monti. L'obiettivo è quello di arrivare ad ottobre, magari già con una risposta definitiva da parte di Napolitano. (I.S.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • piserik

    08 Settembre 2013 - 00:12

    Il Re della Mistificazione e dell' Opportunismo continua a "promettere"? E chi gli può credere? Ma va là, Berlusca!

    Report

    Rispondi

  • larussa

    07 Settembre 2013 - 22:10

    leggendo il suo post,la conclusione finale che si può avere è la seguente:1) ha bevuto abbondantemente;2) la sindrome anticomunista le ha causato un guasto al cervello,nella speranza che tale guasto non sia irrimediabile.

    Report

    Rispondi

  • peppedrago

    07 Settembre 2013 - 21:09

    Il Cav. dice che se salvato lascia la politica, bene, ma chi gli crede ? Ormai questo soggetto è sotto la lente di ingrandimento da lustri. Abbiamo capito che ha una intelligenza superiore alla media e comunque di gran lunga maggiore dei suoi colleghi politici. Abbiam capito che sa fare affari e che è un ottimo manager, forse il migliore. Ma abbiamo anche capito che ha una propensione alla menzogna spaventosa, roba da psicanalisi. Per Lui gli opposti coesistono, è l'unico capace di restare credibile (in 10 milioni lo continuano a votare) dicendo la mattina, una cosa, e poi la sera, il suo esatto contrario. Beh, provateci voi, magari al bar, a comportarvi così... Tempo una settimana, diventate lo zimbello di tutti e vi cacciano a calci. Mente a raffica, ogni giorno, a tutte le ore. E più le racconta grosse più gli credono, incredibile!!! Dice di aver fatto cene "eleganti"... con ragazze raccolte dai marciapiedi di Milano... ah ah ah, ma che mattacchione !!!

    Report

    Rispondi

  • fearofthedark

    fearofthedark

    07 Settembre 2013 - 18:06

    potrebbe spiegarci con parole più semplici l'essenza del suo post?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog