Cerca

salute

Farmaci: New York contro 7 Big Pharma, causa milionaria per abuso oppiacei

25 Gennaio 2018

0

Roma, 25 gen. (AdnKronos Salute) - New York City si unisce all'iniziativa di altre città americane annunciando una causa da 500 milioni di dollari, davanti alla Corte suprema dello Stato, contro 7 aziende farmaceutiche e 3 distributori di antidolorifici come OxyContin, Percocet o fentanyl. Le Big Pharma, secondo il sindaco Bill de Blasio, che ha annunciato l'iniziativa - riporta il 'Guardian' - hanno avuto un ruolo di primo piano nel concretizzarsi della più grande emergenza di salute pubblica attuale, Oltreoceano.

Il primo cittadino della grande mela ha evidenziato in un video su Twitter che lo scorso anno "sono morti più newyorkesi per overdose di oppioidi che per omicidio e incidenti stradali insieme". Ogni giorno si stimano 3-4 decessi e nel 2016 la città ha speso mezzo miliardo di dollari per affrontare il problema, oltre ad aver registrato 1.000 morti per overdose.

Procedimenti simili sono in corso in numerose altre città e contee in tutti gli Stati Uniti. New York City fa causa a 7 aziende e 3 distributori, in primis alla Purdue Pharma, creatrice di OxyContin, 'capostipite' dei prodotti che sono stati commercializzati 20 anni fa con aggressive campagne pubblicitarie e insufficienti avvertimenti sul rischio di abuso e di dipendenza. Ci sono poi Endo, che produce Percocet; Cephalon, per l'Actiq; Janssen, casa produttrice di cerotti al fentanyl; e una serie di altre industrie incluse Johnson & Johnson, Watson, Teva e Allergan.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media