Cerca

scienza

Demenza senile, lo studio che svela i motivi della malattia: colpa della vita sedentaria

14 Aprile 2018

1
Studio shock sulla perdita di memoria. Quello che devi fare per non rischiare la demenza senile

Che l'attività fisica sia importante e la vita sedentaria danneggi la salute non è una novità, ma la nuova l'ipotesi è che possa nuocere anche al cervello. Secondo uno studio dell'Università della California, non praticare nessuna attività sportiva, oltre ad essere causa di diabete e morte precoce, può provocare perdite di memoria improvvise. I ricercatori hanno effettuato delle tac su pazienti tra i 45 e i 65 anni che passano gran parte del loro tempo seduti osservando che le strutture cerebrali della zona del lobo temporale mediale responsabile della formazione dei ricordi sono molto più sottili del normale. Il nesso non è ancora certo e serviranno ulteriori e più approfonditi studi per accertarsene. Se la scoperta fosse vera, sarebbe un grande passo avanti per la ricerca sulla demenza senile che ogni anno miete sempre più vittime. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giacomolovecch1

    14 Aprile 2018 - 16:04

    Cecchni....non è il tuo caso .....la tua è demenza giovanile....meglio.....infantile !

    Report

    Rispondi

media