Cerca

Divo

Raoul Bova sbrocca a teatro: troppi cellulari in sala, la reazione isterica del bellone

13 Marzo 2018

2
Raoul Bova sbrocca a teatro: troppi cellulari in sala, la reazione isterica del bellone

Raoul Bova non è per niente zen. Durante una piece teatrale i troppi cellulari in sala l'hanno fatto arrabbiare, provocando una reazione estrema. L'attore si è talmente irritato per gli eccessivi squilli di cellulare dalla platea che, alla fine, non è salito sul palco del Metropolitan di Catania per il consueto saluto al pubblico. E' successo durante lo spettacolo comico di Raoul Bova e Chiara Francini Due.

Uno spettacolo che, in base a quello che riportano i testimoni, è stato costantemente interrotto dal suono di telefoni cellulari. Squilli, notifiche di WhatsApp e di Facebook, trilli di email. Approfittando di una pausa di scena, la produzione è intervenuta sul palco chiedendo agli spettatori di spegnere o di silenziare i telefoni cellulari. Ma la cosa non si è placata. Così alla fine Raoul Bova a differenza di Chiara Francini non ha salutato le persone ancora presenti in sala al termine dello spettacolo.

Un gesto decisamente poco professionale, per due motivi: 1) E' una mancanza di rispetto verso coloro che hanno pagato. 2) E' una mancanza di rispetto per chi non ha usato maleducatamente il cellulare. 

Per approfondire leggi anche: Fisco, Raoul Bova condannato

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Don Isidro Parodi

    13 Marzo 2018 - 13:01

    La mancanza di rispetto è di quelli che hanno usato il telefono. Se vogliono telefonare possono stare fuori del teatro, invece che disturbare chi lavora e chi vuol godere in pace di quel lavoro.

    Report

    Rispondi

  • EL MERENDERO2

    13 Marzo 2018 - 12:12

    era meglio interrompere lo spettacolo e riprenderlo solo a silenziatura fatta .. non è stato un signore ma non si può neppure tollerare ad oltranza i cafoni paganti o no che siano .

    Report

    Rispondi

media