Cerca

Urca

Il prete usava i soldi delle elemosine per pagarsi viaggi ed escort maschi, chiuse le indagini

26 Maggio 2017

1

Chiuse le indagini su Don Euro, al secolo Don Luca Morini: l'ex parroco di Caniparola, Fossone, e Avenza (Massa Carrara) era stato accusato da un 34enne gigolò napoletano che aveva svelato la bella vita del religioso fatta di ristoranti e hotel di lusso, viaggi a Napoli, Roma e Barcellona e tanto sesso a pagamento con escort maschi. Anche le Iene avevano posto i loro obiettivi sul prete dello scandalo: secondo l'accusa Don Luca usava i soldi delle elemosine (i fedeli parrocchiani lo avevano soprannominato Don Euro proprio per le sue pressanti richieste di generosità). Dopo la notifica di avviso di chiusura delle indagini, spiega ora Dagospia che cita il sito locale www.quinewsmassacarrara.it, il legale di Don Luca presenterà una difesa e quindi la procura deciderà se archiviare il caso o rinviare a giudizio il parroco.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • luigi.fassone

    01 Giugno 2017 - 00:41

    RIPETO la mia datata il 26 Maggio :Siete proprio dei bei SBIRULINI,lì a LIBERO ! Mettete in prima visione proprio la foto che fa venire il voltastomaco...!

    Report

    Rispondi

Vincenzo Mollica ricorda Alberto Sordi: "Faceva vedere a tutti il senso della vita"

Migranti, Giuseppe Conte: "Sugli sbarchi Matteo Salvini ha sempre rivendicato la sua competenza"
Zingaretti e Bonaccini
Scontro tra tifoserie in Basilicata, un uomo muore investito: la prima ricostruzione

media