Cerca

Cronaca

Roma: Voltaggio (Cdu) su impianti pubblicitari, basta regali alle lobby locali

28 Luglio 2014

0

Roma, 28 lug. - (Adnkronos) - "Dopo lo scandaloso sconto sull'aumento della tassa sull'occupazione del suolo pubblico che l'assemblea Capitolina ha concesso ai camion bar e ai venditori di souvenir in disaccordo con il sindaco e la giunta si prefigura un altro episodio di sfiducia rispetto alla delibera sul Piano Regolatore Impianti Pubblicitari. Si sente dire in giro che la maggioranza e una parte dell'opposizione ne potrebbero chiedere lo stralcio dal bilancio o approvare un emendamento che ne riserva il 15% ad alcune ditte". Lo afferma in una nota Paolo Voltaggio, coordinatore romano del Cdu (Cristiani Democratici Uniti) ed ex consigliere capitolino.

"Non è la prima volta che tra maggioranza e dall'opposizione, soprattutto quando sono in gioco interessi economici di categorie forti della città, si crea un clima di insolita armonia nel quale ogni consigliere pensa e vota in libertà di coscienza e di amicizia - aggiunge - Oggi, inizia in aula Giulio Cesare, il Piano Regolatore degli Impianti Pubblicitari (Prip) che Roma attende dal 1993 e il Regolamento sulle Affissioni e che, grazie agli emendamenti delle associazioni cittadine, può ridare decoro alla città e fornirle quei servizi (bike sharing ed elementi di arredo urbano) dei quali solo Roma è priva tra le grandi città europee". (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Sergio Mattarella alla Prima della Scala, un curioso video da dietro le quinte

Maria Giovanna Maglie, Stasera Italia
C'è un pinocchio e un grande Mes, scopriteli su Camera con Vista
Matteo Salvini allontana i giornalisti dallo stand della Lega: "Tanto scrivono quello che vogliono"

media