Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Catania: Uilpa, 'città in preda a crisi irreversibile'

AdnKronos
  • a
  • a
  • a

Palermo, 9 lug. (AdnKronos) - "Una città sempre più povera, dove i fenomeni della desertificazione demografica e produttiva sono ormai parte integrante del paesaggio urbano, che assiste inerme all'abbandono forzato di tanti giovani, costretti ad andare all'estero alla ricerca di un futuro occupazionale meno incerto: questa è Catania, in preda a una crisi che appare ormai irreversibile". E' la denuncia del segretario generale della Uil pubblica amministrazione Armando Algozzino che, attraverso la pagina facebook del sindacato, esprime forte preoccupazione per la situazione socio-economica in atto. "Comparti di fondamentale importanza, quali l'edilizia, sono fermi e centinaia di aziende, sia nel tessuto urbano che in provincia, chiudono i battenti o trasferiscono altrove le proprie attività -aggiunge-. La parola d'ordine è diventata licenziare e non vi è nessuno che metta in atto un'inversione di tendenza, a partire dalla politica e dai vari governi che, semmai, hanno contribuito al progressivo impoverimento dei dipendenti pubblici con rinnovi di contratto 'fantasma' o accorpando enti e aziende con il pretesto dei tagli alla spesa".

Dai blog