Cerca

Il dibattito si terrà domani alle 15,30 all'Olbia Expo

Il pm Maresca parla dei beni confiscati alla mafie

All'incontro interverranno Cecilia Marino, Vincenzo Moretta e Arcangelo Sessa

25 Settembre 2019

0
Il pm Maresca parla di beni confiscati alla mafie

Da sinistra Vincenzo Moretta, Catello Maresca e Arcangelo Sessa

All'incontro interverranno Cecilia Marino, Vincenzo Moretta e Arcangelo Sessa

OLBIA – Saranno i beni confiscati alle mafie e la loro amministrazione al centro del convegno promosso dall’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Tempio Pausania, presieduto da Gabriela Savigni, che si terrà domani pomeriggio partire dalle 15,30 nella sala conferenze dell’Olbia Expo.

Nel corso del dibattito, moderato dal giornalista Marco Bittau, interverranno Catello Maresca, sostituto procuratore presso il tribunale di Napoli (impegnato da anni contro la camorra e autore dell’arresto del noto boss dei casalesi, Michele Zagaria), Cecilia Marino, giudice delegato del Tribunale di Torino e Vincenzo Moretta, numero uno dei commercialisti napoletani.

 “Siamo particolarmente onorati di ospitare ad Olbia un evento così importante - ha sottolineato la presidente Savigni - per la presenza di illustri relatori e per l’importanza dei temi trattati.

“Il numero di aziende e patrimoni sottoposti a sequestro o confisca è in continua crescita e i casi non mancano nel nostro territorio. Una efficiente gestione dei beni confiscati - ha aggiunto - vede la figura del professionista al fianco delle Istituzioni coinvolte.

“La relativa gestione si configura sempre più come una risorsa strategica per economia e occupazione ed è rappresentativa del ruolo dei professionisti da sempre anello di congiunzione tra i cittadini e lo Stato”.

Concluderà i lavori Arcangelo Sessa, consigliere delegato per il diritto penale dell’economia dell’Odcec di Napoli.

L’evento, aperto al pubblico, è organizzato in collaborazione con Edipro e Cadipro e con l’Ordine degli Avvocati di Tempio Pausania ed è patrocinato dal Comune di Olbia e dalla Camera di Commercio di Sassari.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media