Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Bergamo, troppi stranieri a scuola. E i genitori ritirano i figli

14 bimbi, tra cui africani, rumeni albanesi. Gli italiani erano 7, la minaccia al preside: "O li sposta o cambiamo comune"

Francesca Canelli
  • a
  • a
  • a

Il primo giorno di scuola è alle porte, ma nel paese di Corti, in provincia di Bergamo, zainetti e grembiuli rimangono nell'armadio, perché i genitori non sono intenzionati a mandare i figli a scuola. Il motivo? La classe era formata da 21 alunni, 14 stranieri, solo 7 italiani. Africani per la maggiorparte, poi rumeni e albanesi. Così i genitori hanno preferito ritirare i propri figli dalla scuola, piuttosto che farli studiare in minoranza, circondati da stranieri. In molti casi, comunicando espressamente al preside che se non avesse trovato posto ai loro figli nelle primarie delle altre frazioni li avrebbero portati direttamente in un altro Comune. Non si sa se la scuola deciderà di mantenere comunque la classe, o consiglierà ai 14 genitori immigrati di spostare anche i propri figli. 

Dai blog