Cerca

Italia

Carola Rackete, la rabbia di Antonio Maria Rinaldi: cittadinanza negata ai finanzieri speronati

19 Luglio 2019

2
Antonio Maria Rinaldi

Robe che soltanto in Italia, il Paese in cui Carola Rackete dopo aver speronato dei finanzieri, diventa una sorta di eroina nazionale (almeno per la sinistra); il Paese in cui a quegli stessi finanzieri viene poi negata la cittadinanza onoraria a Palermo. Già, il consiglio comunale della città, per un solo voto, ha bocciato l'ordine del giorno per la concessione della cittadinanza ai nostri militari speronati dalla Rackete, al comando della ong Sea Watch 3. Lei eroina, loro invece no. Una notizia rilanciata dal sito della Guardia di Finanza e, successivamente, riproposta su Twitter da Antonio Maria Rinaldi. E il professore nonché europarlamentare leghista, rilanciando la vicenda, non si esime dall'usare parole forti: "In che razza di Paese viviamo? Sea Watch, il Comune di Palermo nega la cittadinanza ai finanzieri speronati", sottolinea Rinaldi.

Di seguito, il tweet di Antonio Maria Rinaldi:

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ernesto1943

    19 Luglio 2019 - 14:14

    al comune di palermo c'è odio per le forze dell'ordine se così non fosse...................

    Report

    Rispondi

  • ernesto1943

    19 Luglio 2019 - 14:13

    al comune di palermo c'è odio per le forze dell'ordine se così non fosse...................

    Report

    Rispondi

Greta Thunberg come una rockstar a Torino: così la svedesina ringrazia la folla

Boris Johnson, l'accoglienza trionfale a Downing Street dopo il trionfo al voto
Giuseppe Conte
Giorgia Meloni, il flusso del trionfo: "8 nuovi voti su 10 per Fratelli d'Italia vengono dal M5s"

media