Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La moda tutta italiana protagonista sotto l'ombrellone

Esplora:

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Made in Italy protagonista della moda estiva grazie alla scelta dei materiali ed alla capacità di rendere il capo unico ma anche trasformabile. Ebbene sì, una delle nuove tendenze di questa estate 2019 è proprio quella dei capi che trasformabili. Mai sentito parlare del multibikini? Lo ha ideato una giovane imprenditrice italiana, Lorenza Fidelio, nata 32 anni fa a Ragusa ed è un costume che si trasforma in 30 modi diversi. “Ho iniziato a 22 anni a creare costumi per me stessa – dice Fidelio -. Mi sono laureata in relazioni pubbliche a Milano e successivamente ho fatto uno stage a New York. Nel 2013 ho depositato la domanda per il brevetto e nel 2015 ho ottenuto il brevetto per modello di utilità ovvero ho inventato una nuova variante di costume da bagno sono quindi riuscita ad innovare il modello di costume da bagno”. Non solo un'idea utile e brillante ma anche una filiera tutta italiana per il multibikini: “Ho unito all'idea il percorso di ricerca per ottenere un prodotto di qualità. Compro il tessuto bianco a Bergamo, creo i disegni personalmente al computer in qualità di creativa del brand e poi li faccio stampare da un'azienda di Como, con una tecnica particolare per stamparlo fronte retro senza cuciture ed il confezionamento è a Gragnano (Napoli). I modi di trasformazione – continua la giovane imprenditrice ragusana - sono trenta ma avendo la possibilità della doppia stampa diventano 60. Il costume si modifica grazie a pochi semplici gesti. dal monospalla al balconcino, dal triangolo alla fascia ecc. Tutto in un unico costume”. In un'epoca di delocalizzazione sfrenata, la scelta di produrre completamente in Italia può, evidentemente, essere ancora vincente. “Ho lavorato anche all'estero e tutti ci invidiano e vogliono prodotti fatti in Italia: quindi perché da italiana devo produrre in altri paesi? Non metto in dubbio che questa mia scelta sia un impegno anche a livello economico, ma se fai una ricerca riesci nel nostro paese a trovare ancora qualità con prezzi che ti permettono di essere competitiva”. Perché il nome scostumata per il tuo brand‘? “Stavo giocando con tre parole: sole, costume e matta. Ho messo insieme i tre nomi ed è uscito scotumatta, ho tolto la t ed è venuto fuori “scostumata”. Del resto, la follia è anche quella di aver lasciato il mio lavoro ed aver investito in un una mia idea, in un mio sogno. Questo è stato possibile grazie ai sacrifici della mia famiglia che mi ha appoggiato e motivato in questa mia scelta ed all'inizio non è stato semplice” continua Fidelio. Versatilità in primis, ma non solo. Quali le caratteristiche del Multibikini Scostumata?: “ Senz'altro la taglia unica: grazie alla grammatura speciale del tessuto riesce a vestire dalla prima alla sesta e poi asciugatura rapida. Un capo senza cuciture e la possibilità di trasformarlo in 60 modi diversi risolve da un lato il problema delle taglie invendute nei negozi e offre alle donne la possibilità di partire con un solo costume anziché riempire la valigia di decine di costumi” conclude l'ideatrice del multibikini Costumi, certo, ma in spiaggia non può mancare nemmeno la borsa. E quando si parla di borse componibili pensiamo subito ad O bag il brand italiano famoso per le borse componibili. La scocca, in materiale XL Extralight oppure in morbido tessuto gommato ,è disponibile in tanti colori e tante forme diverse, ad essa si applicano, grazie ad un sistema di bottoni a vite, manici corti, lunghi, in corda, in ecopelle, in tessuto, tracolle, e poi ancora sacche interne in un'infinita varietà di colori e tessuti, ciondoli, portachiavi, bordi decorativi. Un gioco infinito di mix&match che si rinnova a ogni stagione e permette di creare una nuova borsa anche solo acquistando diversi accessori intercambiabili. Per l'estate 2019 arriva la nuova collezione spiaggia di O bag, la capsule collection “O bag beach”: una collezione di borse e accessori ispirata al mare e ai temi più estivi: grafiche di agrumi, corda marinara, stelle marine e sfumature acquerello. Tutte le borse sono ovviamente componibili per creare il proprio accessorio da spiaggia unico e inconfondibile! Come nasce un brand italiano di successo come O bag? “Il brand O bag nasce nel 2009 con O clock, l'orologio con cinturino in silicone e cassa intercambiabile: ancora oggi uno dei nostri best seller. Nel 2012 – spiega Michele Zanella, fondatore e AD del Gruppo O bag - abbiamo creato la prima borsa con l'idea di unire la moda ai materiali industriali. Alla scocca in XL Extralight abbiamo aggiunto materiali fashion come tessuti, lane, eco-pellicce, ma soprattutto abbiamo puntato sulla personalizzazione e customizzazione. Oggi le nostre borse sono disponibili in moltissimi colori e si possono realizzare oltre 600 mila combinazioni diverse con un costante riassortimento”. Come si è sviluppata restando made in Italy? “Siamo cresciuti grazie ad una forte strategia retail che ci ha portato ad aprire oltre 400 punti vendita nel mondo. Fondamentali sono stati all'inizio il passaparola e la shopping experience che ogni donna può vivere nei nostri store: è lei che crea la propria O bag. Nel 2013 abbiamo allargato la gamma anche ad altri accessori come occhiali da sole, calzature, home design tutti all'insegna della customizzazione. La nostra – conclude Zanella - è un'azienda made in Italy dalle idee alla produzione. Sosteniamo e diamo spazio a molte realtà italiane: dalle Marche arriva lo speciale materiale XL Extralight utilizzato per la produzione delle borse, in Toscana e Veneto acquistiamo la maggior parte dei tessuti e componenti, a Venezia vengono prodotti i cinturini degli orologi”. Due brand, due storie di successo che hanno un denominatore comune: la forza del made in Italy. di Paola Natali

Dai blog