Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Schiaffeggiano bambini disabili. Le insegnanti non sono state punite

default_image

I Carabinieri le hanno immediatamente denunciate. Ma l'Assessore ai servizi sociali dice "niente licenziamento. Dobbiamo vederci chiaro"

bonfanti ilaria
  • a
  • a
  • a

Non è stato ancora assunto alcun provvedimento disciplinare nei confronti delle due operatrici dell'istituto "La Nostra Famiglia" di Treviso,  denunciate per avere picchiato tre bambini disabili. Ma la bufera sta per scoppiare. La direzione del centro ecclesiastico ha infatti avviato un'inchiesta interna e la Regione Veneto sta pressando per ottenere l'applicazione immediata di "una pena esemplare" qualora vengano accertate le reali responsabilità. Diversa, invece, l'opinione dell'Assessore regionale ai Servizi Sociali, Remo Sernagiotto, che ha incontrato questa mattina a Conegliano i vertici dell'Istituto, comunicando che "il licenziamento è fuori discussione e vogliamo che sia fatta chiarezza fino in fondo". Le due assistenti, di 32 e di 35 anni, erano state sorprese, a rifilare alcuni schiaffi e a fare ingurgitare con violenza il cibo ai tre piccoli disabili, di età compresa fra i tre e i sei anni. "Bisogna capire davvero bene cosa è successo - prosegue Sernagiotto, che chiederà un'audizione ai Carabinieri - perchè a volte bisogna insistere per far sì che un bambino mangi. Le "mele marce" sono un pò dovunque, ma questo Istituto va difeso perchè rappresenta un modello, anche per diverse parti d'Italia". I Carabinieri hanno denunciato per maltrattamenti le due donne. La Nostra Famiglia è presente in Veneto con una decina di sedi, una trentina a livello nazionale. A Treviso è operativo il "Centro di riabilitazione diurno e ambulatoriale", dove i genitori lasciano i piccoli nel corso della giornata.

Dai blog