Cerca

Sbaraglio

Vittorio Feltri e la crisi iraniana: "L'Italia non conta niente, aspettiamoci morti"

8 Gennaio 2020

1
Vittorio Feltri e la crisi iraniana: "L'Italia non conta niente, aspettiamoci morti"

"L'Italia non conta niente". Vittorio Feltri non usa giri di parole per analizzare il contesto internazionale, sull'orlo di conflitti devastanti in Medio Oriente e in Libia. Sulla crisi tra Iran e Stati Uniti scoppiata per il raid americano a Baghdad che ha portato all'uccisione del generale iranano Soleimani, il direttore di Libero in collegamento con Myrta Merlino a L'aria che tira su La7 sottolinea: "Nessuno ci ha avvertiti di quello che sarebbe successo. Aspettiamoci morti" .

Di fronte a un governo "che non ha una posizione e procede alla Carlona", dunque, l'unica soluzione sembra quella di buon senso: "Ritirare i militari italiani presenti in Afghanistan e in Iraq", scrive Feltri nell'editoriale in edicola oggi, mercoledì 8 gennaio. Obiettivo: evitare di esporre il nostro contingente a un altissimo e insensato rischio di ritorsioni. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • LePendu

    08 Gennaio 2020 - 10:25

    Il nostro governo dovrebbe avere l'accortezza di ritirare subito i nostri soldati dalle zone messe a rischio dall'iniziativa americana, almeno per il fatto che l'Italia non è stata nemmeno informata delle misure che si stavano predisponendo. Alleati sì, carne da macello no: di questo gli americani debbono prendere atto. Conte, Di Maio e compagnia, se finora hanno dormito, si sveglino.

    Report

    Rispondi

Cerca di salutare Giuseppe Conte, per la signora finisce in disgrazia: rovinosa caduta

Coronavirus? #Milanononsiferma, il video di Beppe Sala diventa virale su Instagram
Attilio Fontana con la mascherina in diretta: coronavirus, il colpo finale al governo Conte?
Coronavirus, Matteo Salvini: Conte? "L'ho telefonato... Macron e Merkel non avrebbero agito così"

media