Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Periscopio, gli eventi vip della settimana

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Vida Loca Durante l'estate 2018  Vida Loca ha fatto scatenare oltre 140 party di grandi dimensioni. Ogni venerdì, durante l'inverno 2018/19, la crew Vida Loca si ferma al Matis di Bologna, ogni sabato si sposta al Peter Pan di Riccione e continua a fare ballare tutta l'Italia.  Quando si scrive 'tutta Italia' di solito si esagera. In questo caso il fenomeno Vida Loca copre davvero quasi tutte le regioni italiane. Soltanto tra fine novembre e  dicembre 2018, la festa tocca Lombardia, Emilia Romagna, Abruzzo, Sicilia, Veneto. L'impatto multimediale di Vida Loca, uno dei party più ballati in Italia, oggi è ancora più emozionante. Per chi ancora non lo conoscesse (e quindi non frequenti mai e poi mai le disco italiane del Nord, del centro, del Sud e pure quelle di Formentera), Vida Loca è un evento itinerante che fa ballare 'mixando' in modo perfetto tutti i ritmi che fanno scatenare il pianeta terra (isole comprese): hip hop, reggaeton, pop, house & dintorni.  Vida Loca è una sorta di musical notturno in cui non conta molto il nome degli artisti in console e/o sul palco. Conta l'atmosfera tutta da vivere con gli amici, con il sorriso sulle labbra... e conta lo spettacolo, che emoziona e che mescola in modo unico effetti speciali, performance di ballo, dj set, live music, scenografie e tecnologie d'impatto.... Insieme a dj set di professionisti del ritmo, si ascoltano performance di musica dal vivo, ci si gode un corpo di ballo formato da ballerini professionisti. Sotto le immense lettere V L ed altri effetti speciali molto difficili da raccontare usando solo le parole, ci si muove a tempo senza fermarsi mai... oppure chiacchierando un po' con gli amici. Infatti Vida Loca dà spazio anche al pubblico, intrattiene e fa rilassare.Alla Trattoria Toscana Elite, invece,Bridge of the Artist ha presentato “I Volti segreti dell'anima”, 11 pittori del Ponte degli Artisti che espongono le loro opere nel locale di Daniel Prigioni, un vero e proprio salotto delle arti a Milano.Sino al 13 Dicembre il pubblico potrà ammirare le opere degli 11 artisti e, con questa mostra, Trattoria Toscana inaugura un ciclo di eventi dedicati all'arte in tutte le sue forme, come è nella natura del luogo e del mood dello stesso proprietario, imprenditore illuminato e cantante.Alla cena erano presenti anche il rapper Gordon Ranzy, il cantante Adam Clay, modelli, agenti di moda, esperti di comunicazione e aristocratici.Anche a Dicembre proseguiranno i giovedì dedicati all'arte, ma anche le serate di musica, live e con dj set ed eventi dedicati al vino e ai profumi per il 31 ci si prepara a un grande party per celebrare l'arrivo del 2019.In occasione del Natale, poi, grazie all'iniziativa di Daniel Prigioni, titolare de La Trattoria Toscana, verrà organizzata un speciale iniziativa dedicata ai meno fortunati. E ancora la riaperura della storica Bussola, l'arte di Silvia Basta e gran balli viscontiani.      L'arte a casa di Silvia Basta Tanti personaggi alla festa organizzata in casa dalla bellissima Silvia Basta, nella foto, con tanto di "poltrona d'onore" all'entrata di casa in occasione della mostra "Ama solo me" di Giovanni Maranghi alla Fondazione Maimeri. Tra i presenti la sexy Claudia Galanti, Luna Berlusconi,l'imprenditore Arturo Artom e Camillo Ricordi, uno dei più famosi scienzati al mondo. Tutti al "Principe" Tripletta a Milano all'Hotel Principe di Savoia: prima il cocktail per le presentazione delle sale completamente ristrutturate con il "tout milan": dal console Patrizia Signorini all'imprenditore Francesco Butteri, dall'ex sindaco Gabriele Albertini a Giordana Mills, tutti alla corte del direttore Ezio Indiani.Poi la festa di Natale, con un mese di anticipo, di Paola e Alberto Neri : duecento ospiti, tra cui Tania Missoni e Dora Invernizzi, in una sala illuminata da sensuali luci rosa shoking. Venerdì, per concludere, il charity per The Children for Peace sotto l'attenta direzione di Massimo Leonardelli e Debra Mace.«Bambini» e «pace»: forse le parole più belle al mondo. Sono quelle per cui s'impegna l'associazione che opera nelle aree più sfortunate del pianeta per portare una luce di speranza ai piccoli poveri, orfani, abbandonati, sieropositivi e alle loro famiglie.Nella foto Tania Misooni e Paola Neri.       LA BUSSOLA È stata presentata durante una raffinata Cena di Gala la nuova gestione de La Bussola di Focette, locale fondato da Sergio Bernardini nel 1955 che si affermò grazie ad artisti nazionali e stranieri che ne fecero uno dei punti di riferimento nel panorama dello spettacolo internazionale.La gestione della struttura è passata dalla Famiglia Guidi alla Società Angeli Entertainment SRL, composta dal noto commercialista Giuliano Angeli e dal figlio Lorenzo che durante l'evento di presentazione - che si è svolto ieri, Venerdì 23 Novembre alla presenza di stampa e autorità – hanno illustrato i punti salienti del nuovo e ambizioso progetto di rilancio.Dalla società anticipano che uno dei principali obiettivi sarà l'apertura de La Bussola all'esterno: saranno gradite proposte e idee da parte di privati, associazioni, artisti e autorità per fare in modo che il tempio della musica e della cultura torni ad essere vissuto e partecipato dalla comunità.Il fil rouge che non si intende abbandonare è quello del doppio binario tradizione-innovazione e, proprio per questo motivo, La Bussola tornerà ad essere palcoscenico di importanti artisti di ieri e di oggi, oltre che teatro di eventi sia pubblici che privati: “stiamo valutando importanti nomi di calibro nazionale in modo da poter soddisfare sia una clientela giovane che i nostalgici dello storico locale” afferma Giuliano Angeli. Nel Consiglio di Amministrazione della Società anche Mimmo Urso proveniente da esperienze quali la direzione del Versilia Golf Club di Pietrasanta, del golf Marco Simone di proprietà della stilista Laura Biagiotti e dirigente della società Alcorinvest di Milano che fra le sue attività vanta anche il settore della ristorazione, segmento su cui la nuova gestione della Bussola ha intenzione di puntare molto.La struttura, dotata di sala da ballo, ristorante e stabilimento balneare, sarà attiva tutto l'anno, intensificando le aperture nel periodo estivo e proponendo sinergie e collaborazioni con i principali attori del territorio. Alla Cena di Gala, preceduta da un'aperitivo e intervallata dalla presentazione del nuovo progetto, hanno partecipato le amministrazione comunali del territorio capitanate da quella di Pietrasanta, che nella figura del sindaco Alberto Giovannetti ha dichiarato “saremo al fianco della Famiglia Angeli. Questo rilancio casca proprio in concomitanza con una importante operazione di rivalutazione della Marina e non faremo mancare il nostro supporto. L'amministrazione c'è”. Presenti autorità provinciali e regionali, quali la Avv. Antonella Manzione e componente del Consiglio di Stato; Il Generale di Divisione dell'Arma dei Carabinieri Luigi Nardini oggi in congedo; personaggi che hanno contribuito a far grande la Bussola come i fotografi Colombo Francesconi e Giovanni Paoli;  il “fratello” di Bernardini e imprenditore pietrasantino Bruno Bartoli, il nipote di Sergio, Marco Bernardini; rappresentanti dei Festival La Versiliana e Villa Bertelli; Presidenti di Associazioni e Club; noti imprenditori e un numeroso parterre di giornalisti.Come ricordato durante la presentazione, la nuova era del locale casca proprio in concomitanza con un importante anniversario: i 40 anni dall'addio dalle scene dell'Immensa Mina che, proprio nel lontano 1978, si esibì per l'ultima volta su questo palcoscenico. Paula Zanetti in Crystal Couture Milan Domenica 25 novembre si è svolta a Milano la 17^ edizione della cena di gala “Un sorriso per Pupi” a favore della fondazione voluta da Paula e Javier Zanetti. Anche quest'anno Paula Zanetti ha scelto di indossare un abito da sera haute-couture disegnato da  Crystal Couture Milan. Il direttore creativo di Crystal Couture Milan - Paola Boscolo – ha studiato e realizzato un capo unico ed esclusivo. Un abito lungo bicolore nero ed ecrù di gran classe come solo Paula Zanetti, nella foto con Davide Bertellini, può indossare. Realizzato in un tessuto prezioso, l'abito, pezzo unico, è tempestato da una cascata di oltre duemila cristalli applicati a mano uno ad uno per illuminare e far brillare la protagonista assoluta della serata.  Vida Loca continua a far scatenare l'Italia Durante l'estate 2018  Vida Loca ha fatto scatenare oltre 140 party di grandi dimensioni. Ogni venerdì, durante l'inverno 2018/19, la crew Vida Loca si ferma al Matis di Bologna, ogni sabato si sposta al Peter Pan di Riccione e continua a fare ballare tutta l'Italia.  Quando si scrive 'tutta Italia' di solito si esagera. In questo caso il fenomeno Vida Loca copre davvero quasi tutte le regioni italiane. Soltanto tra fine novembre e  dicembre 2018, la festa tocca Lombardia, Emilia Romagna, Abruzzo, Sicilia, Veneto... Ecco il calendario: 30/11 Matis Bologna e Setai Bergamo; 1/12 Peter Pan Riccione, Donoma Civitanova Marche (MC) ed Extra Extra Padova; 7/12 Ecs Dogana Catania e Matis Bologna; 8/12 Gattopardo Alba Adriatica (TE) e Peter Pan Riccione; 14/2 Shed Busto Arsizio (VA) e Matis Bologna; 15/12 Peter Pan Riccione; 31/12 Sali & Tabacchi Reggio Emilia e Peter Pan Riccione.  L'impatto multimediale di Vida Loca, uno dei party più ballati in Italia, oggi è ancora più emozionante. Per chi ancora non lo conoscesse (e quindi non frequenti mai e poi mai le disco italiane del Nord, del centro, del Sud e pure quelle di Formentera), Vida Loca è un evento itinerante che fa ballare 'mixando' in modo perfetto tutti i ritmi che fanno scatenare il pianeta terra (isole comprese): hip hop, reggaeton, pop, house & dintorni.  Vida Loca è una sorta di musical notturno in cui non conta molto il nome degli artisti in console e/o sul palco. Conta l'atmosfera tutta da vivere con gli amici, con il sorriso sulle labbra... e conta lo spettacolo, che emoziona e che mescola in modo unico effetti speciali, performance di ballo, dj set, live music, scenografie e tecnologie d'impatto.... Insieme a dj set di professionisti del ritmo, si ascoltano performance di musica dal vivo, ci si gode un corpo di ballo formato da ballerini professionisti. Sotto le immense lettere V L ed altri effetti speciali molto difficili da raccontare usando solo le parole, ci si muove a tempo senza fermarsi mai... oppure chiacchierando un po' con gli amici. Infatti Vida Loca dà spazio anche al pubblico, intrattiene e fa rilassare.    Cubo Cine Festival a Ronciglione Dal 6 al 9 dicembre 2018 il CUBO FESTIVAL rende omaggio al Cinema e l'audiovisivo con il CUBO CINE FESTIVAL E IL CUBO CINE AWARD. Nel bellissimo centro storico di Ronciglione si svolgerà l'organizzazione del festival realizzata dall'Associazione A.R.C.A. In quei giorni il Cubo Cine Festival propone ai numerosi e sempre crescenti spettatori i film usciti nell'anno in corso e i grandi capolavori del passato. Proiezioni, conferenze, dibattiti e corsi gratuiti. Oltre al cinema il festival omaggia l'audiovisivo e tutto quello che ruota intorno. Quest'anno i vincitori del Cubo Cine Award, realizzati dall'artista Stefano Cianti, sono: Miglior Film Sulla mia Pelle di Alessio Cremonini, Miglior Commedia e Miglior SoggettoIo C'è di Alessandro Aronadio, Miglior Regia Matteo Garrone con Dogman, Miglior Regia Opera Prima Dario Germani ed Enzo Russo per il film Ninna Nanna, Miglior Film TvAldo Moro Il Professore di Francesco Miccichè, Miglior Documentario Amaranto di Manuela Moroni e Emanuele Cannone, Miglior Produzione Tonino Abballe per il film Ninna Nanna, Miglior Regia Corto Emanuela Mascherini per Come la Prima Volta, Miglior Soggetto e Sceneggiatura Corto Goffredo Maria Bruno, Miglior Attore  Alessandro Borghiper Sulla mia pelle e Marcello Fonte per Dogman, Miglior Attrice Francesca Inaudi per Ninna Nanna. Inoltre sono stati assegnati anche il Cubo Cine Social Award al film  Sulla Mia Pelle e, infine il Premio Cinema Contro le Mafie a Terre di Musica, Viaggio tra i beni confiscati alla Mafia.   I volti segreti dell'anima Alla Trattoria Toscana Elite, Bridge of the Artist ha presentato “I Volti segreti dell'anima”, 11 pittori del Ponte degli Artisti che espongono le loro opere nel locale di Daniel Prigioni, un vero e proprio salotto delle arti a Milano. Sino al 13 Dicembre il pubblico potrà ammirare le opere degli 11 artisti e, con questa mostra, Trattoria Toscana inaugura un ciclo di eventi dedicati all'arte in tutte le sue forme, come è nella natura del luogo e del mood dello stesso proprietario, imprenditore illuminato e cantante. Alla cena erano presenti anche il rapper Gordon Ranzy, il cantante Adam Clay, modelli, agenti di moda, esperti di comunicazione e aristocratici. Anche a Dicembre proseguiranno i giovedì dedicati all'arte, ma anche le serate di musica, live e con dj set ed eventi dedicati al vino e ai profumi per il 31 ci si prepara a un grande party per celebrare l'arrivo del 2019. In occasione del Natale, poi, grazie all'iniziativa di Daniel Prigioni, titolare de La Trattoria Toscana, verrà organizzata un speciale iniziativa dedicata ai meno fortunati.  Gran Ballo di Natale alla Pinacoteca del Tesoriere Sabato 1 Dicembre 2018 la Compagnia Nazionale di Danza Storica diretta da Nino Graziano Luca organizza l'incantevole e fiabesco Gran Ballo di Natale nella prestigiosissima Pinacoteca del Tesoriere, palazzo storico privato del XVII secolo, che custodisce affreschi di epoca barocca e capolavori di inestimabile valore.La magica location si trova in Piazza San Luigi dei Francesi a Roma, proprio di fronte alla celebre Chiesa che racchiude tre capolavori assoluti del Caravaggio: il Martirio di San Matteo, San Matteo e l'angelo e Vocazione di san Matteo.Al “Gran Ballo di Natale” la Compagnia Nazionale di Danza Storica avrà il piacere di invitare tre donne, con tre storie diverse, drammatiche e commoventi, con la speranza di regalare loro  una serata di gioia, dopo tante sofferenze.Il Carnet de Bal del GRAN BALLO DI NATALE prevede danze tratte da Film come Orgoglio e Pregiudizio, Becoming Jane, Il Gattopardo, coreografie ispirate al Natale ma anche a celebri Opere, Balletti ed Operette di grandi compositori italiani ed internazionali. Tra le musiche che aleggeranno negli eleganti saloni: La Traviata – Valzer;  Coppelia - Valzer delle Ore; Il Pipistrello – Quadrille; Rigoletto - Questa o Quella; Il Fazzoletto di Pizzo della Regina  - Rose dal Sud; Il Gattopardo – Mazurka; Annen Polka, Mr Beveridge's Maggot e tante altre.      ZEPTER HOTELS Strepitoso successo per la presentazione di ZEPTER HOTELS, tenutasi ieri, mercoledì 28 Novembre presso ZEPTER Lifestyle Milano, nel cuore della città.Progetto acclamato da stampa e volti noti  tra i quali, Valeria Marini, Simona Ventura, Cecilia Gayle, Daniel Missori, Sandra Milo, Beppe Convertini, Claudia Peroni, Alessandra Moschillo, Lorella Maselli, Barbara Bouchet. Calorosa ed impeccabile l'accoglienza della padrona di casa , Giordana Mill che ha saputo creare ancora una volta un evento di gran classe, professionale il supporto lavorativo della Press Office Lorella Maselli.   Buoni come il pane Alla Triennale di Milano la mostra Buoni come il pane.Una multiforme interpretazione del pane, elemento dal potente valore simbolico, celebra i 120 anni di Pane Quotidiano Onlus, l'associazione milanese che assicura ogni giorno, gratuitamente, cibo alle fasce più povere della popolazione, distribuendo generi alimentari e beni di conforto.Tra gli artisti e i designer: Alessandro Guerriero (curatore della mostra), Fabio Novembre, Michele de Lucchi, Alessandro Mendini, Matteo Cibic, Elena Salmistraro e molti altri.Tra gli chef: Sergio Mei, Pietro Leeman, Elio Sironi, Alice Delcourt e Soda Thiam, Claudio Sadler e molti altri.Dieci scrittori tra cui Gianni Mura, Erri de Luca, Michela Murgia, Helena Janecket, hanno donato un breve testo sul paneInoltre, Oliviero Toscani ne ha proposto una immagine emblematica.Durante la charity gala dinner del 4 dicembre, le sculture, autografate dagli autori, verranno assegnate con una lotteria a chi avrà acquistato i relativi biglietti numerati, in vendita da settembre. Il ricavato andrà interamente a favore di Pane Quotidiano Onlus.     PREGENESI, INAUGURATA A TORINO LA PERSONALE DI ERIK SAGLIA  E' stata inaugurata martedì scorso, nella galleria Spazio Lancia di Torino, la personale di Erik Saglia, dal titolo Pregenesi. Per iniziare la programmazione artistica del nuovo spazio, inaugurato lo scorso 25 ottobre, si è deciso di puntare su un giovane artista torinese, già noto allo scenario contemporaneo grazie alle mostre, personali e collettive, a cui ha già partecipato in Italia e all'estero. ConPregenesi Erik Saglia ha improntato la sua ricerca sull'attimo che precede una genesi, arrivando a 6 grandi opere site specific, realizzate su pannelli di legno dipinti a vernice spray e lavorati negli strati successivi con nastro adesivo, pastelli, a cera e olio, e resine epossidiche. La mostra è visitabile su appuntamento sino al 10 gennaio 2019. Ad attirare l'attenzione dell'artista è quel momento di caos, un momento in cui la catastrofe domina, il disordine prevale e la distruzione sembra imminente. Tutto questo rappresenta un'occasione per l'artista di concentrarsi sull'“attimo precedente all'impatto”. L'atmosfera di tensione che si crea sembra suggerire uno scenario apocalittico ispirato alla teoria del ghiaccio cosmico di Hanns Hörbiger, secondo la quale l'umanità sarebbe soggetta a ripetuti cataclismi dovuti allo scontro del pianeta con altri satelliti. Ma il tempo che interessa all'artista è l'attimo immediatamente precedente all'impatto. Una condizione che ogni uomo vive nel corso della sua esistenza: quel tempo di totale confusione che precede uno sconvolgimento, da cui poi scaturisce un nuovo equilibrio. Le informazioni, la matematica, la geometria, le lettere, la natura, la chimica si mescolano, si fondono, perdendo la loro forma percepibile, diventando un flusso sconosciuto e puro.       GALLERIA CRACCO by Sky Arte Galleria Cracco – il progetto nato con la volontà di coinvolgere artisti italiani contemporanei nel realizzare interventi site specific per le “lunette” che sovrastano le vetrine del ristorante Carlo Cracco in Galleria Vittorio Emanuele – da mercoledì 12 dicembre 2018 presenta Romans Roman (Hommage à Roman Signer), una video installazione concepita dai MASBEDO, duo artistico composto da Nicolò Massazza e Iacopo Bedogni.Galleria Cracco, progetto inaugurato lo scorso aprile con l'opera Heterochromic (Rosa e Carlo) di Patrick Tuttofuoco, nasce da un'idea dello chef Carlo Cracco, insieme all'agenzia di comunicazione Paridevitale e a Sky Arte, il primo canale televisivo dedicato all'arte in tutte le sue forme.Le tre vetrine d'arte di Galleria Cracco, con la loro vocazione “pubblica”, sono fruibili gratuitamente 24 ore su 24 da tutti coloro che attraversano Galleria Vittorio Emanuele, luogo simbolo di Milano, visitato da oltre 100.000 persone al giorno.Con Galleria Cracco, il nuovo ristorante di Carlo Cracco conferma la sua volontà di porsi come un luogo di sperimentazione, in cui la creatività diventa trait-d'union tra food, architettura, design e arte: è l'eccellenza del saper fare italiano.La seconda opera di Galleria Cracco è stata commissionata al duo MASBEDO, che ha ideato e prodotto appositamente la video-installazione Romans Roman (Hommage à Roman Signer): un trittico composto da tre video – ciascuno collocato in una delle lunette – che danno vita a un'immagine complessiva potente, ipnotica e surreale. free magazine e post garage web radio Nasce la collaborazione tra Free Magazine  trimestrale cartaceo e Postgarage web radio con la creazione di un format radiofonico  I AM on FM , trasmissione condotta da Alessio Musellla  Editore del Magazine e Serena Fumaria Presidentessa dell'associazione #ioscelgome  in difesa delle donne e non solo Molte saranno le novità che verranno inserite nel palinsesto, per argomenti trattati e protagonisti in studio.Post Garage Web Radio , nata per caso , nata per passione , un mondo magico .... fatto di Musica e luci , sorrisi  e professionalità, che si sposa perfettamente con la realtà di Free Magazine che vuole raccontare  arte, cultura, personaggi  e persone in un modo diretto e semplice , perchè tutti possano comprendere, capire e sorridere.Credere  in una comunicazione efficiente che passi da uno storytelling avvincente, non soltanto digitale ma anche cartaceo e radiofonico è l'anello che ha avvicinato queste due realtà.Il piacere di sfogliare una rivista, di conservarla, di rileggerla o di mostrarla, è qualcosa che il web non ha ancora saputo sostituire, così come le voci che accompagnano da sempre milioni di radioascoltatori. Un binomio che promette bene....      

Dai blog