Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La Tullianisi butta nella modae cita Albert Einstein

La compagna del presidente della Camera lancia una linea bimbi con la socia Nicoletta Romanoff

Matteo Legnani
  • a
  • a
  • a

Dopo l'epopea della villa di Montecarlo e la notorietà acquisita nei mesi successivi grazie a pagine e pagine di foto e articoli sui settimanali di gossip, lady Fini al secolo Elisabetta Tulliani passa all'incasso lanciando una sua linea di moda. Moda per bambini, che debutterà dopodomani al prossimo Pitti Bimbo col marchio Dandyl'EN. Nella sua avventura imprenditoriale, la Tulliani ha come socia Nicoletta Romanoff (che è stata attrice nel film "Ricordati di me" di Gabriele Muccino ed è la figlia di Giuseppe Consolo, avvocato e deputato di Futuro e libertà). Novità assoluta è il pacchetto «Newborn wishes» che comprende tutto ciò che è necessario al neonato dal momento in cui viene vestito per la primissima volta. Morbida borsa contenente quattro cambi lavati, igienizzati e confezionati in bustine di plastica trasparenti già etichettate. Per consentire alla mamma di vestire il suo bambino nei primi giorni di vita senza la preoccupazione di dover assemblare i cambi necessari così come richiesto dall'ospedale e soprattutto di correre a lavarli prima di farglieli indossare. Elisabetta e Nicoletta sono molto amiche e trascorrono le vacanze assieme con i loro compagni Gianfranco Fini e Giorgio Pasotti. E per lanciare il loro prodotto, in un periodo di crisi non proprio roseo per i consumi, citano addirittura una frase di Albert Einstein: "La crisi porta progressi, la creatività nasce dall'angoscia, ed è nella crisi che sorge l'inventiva, le scoperte, le grandi strategie. Senza crisi non ci sono sfide. È nella crisi che emerge il meglio di ognuno. Lavoriamo duro, l'unica crisi pericolosa è la tragedia di non voler lottare per superarla".

Dai blog