Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Otto e mezzo, Giorgia Meloni brutalizza Lilli Gruber e lei sbrocca: "Basta, le tolgo l'audio". Rissa dell'anno

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

"Basta! Meloni le tolgo l'audio!". A Otto e mezzo scene da Far West in diretta tra Lilli Gruber e Giorgia Meloni. Si parla del Congresso sulla famiglia di Verona e la leader di Fratelli d'Italia prova a difendere semplicemente il diritto di partecipare all'evento. Contro di lei, compatti, Andrea Scanzi, Marco Damilano e la stessa Gruber, che arriva al colpo basso: "Vorrei sapere qual è la sua idea di famiglia tradizionale, visto che lei vive more uxorio col suo compagno e con un figlio nato fuori dal matrimonio. Dov'è secondo lei la modernità in quello che propone il congresso di Verona?". Leggi anche: "Se la mamma del suprematista...". Sallusti sconcerta Lilli Gruber a Otto e mezzo La Meloni replica secca: "Su questo congresso sono state dette molte falsità da parte dell'internazionale del politicamente corretto. Ho una visione estremamente laica della vita e della politica e sono d'accordo sul fatto che la gente non si deve fare gli affari tuoi. Sono una persona che ha avuto un figlio fuori dal matrimonio e non pretendo di avere il favore che la costituzione italiana riconosce alle coppie sposate. Non vado a questo congresso per dire che la donna deve stare a casa a stirare. Sbagliate voi a pensare che chiunque partecipi a questa iniziativa abbia un approccio confessionale". Ma quando i toni si scaldano, la Gruber la blocca in maniera brutale. "Guardate cosa succede - ha commentato su Twitter la Meloni, pubblicando una parte del suo intervento - quando provi semplicemente a spiegare la verità discostandoti dal pensiero unico e dalle menzogne. Giudicate voi...". Guardate cosa succede quando provi semplicemente a spiegare la verità discostandoti dal pensiero unico e dalle menzogne. Giudicate voi...#WCFVerona pic.twitter.com/vqcOGP1YV9— Giorgia Meloni ن (@GiorgiaMeloni) 26 marzo 2019

Dai blog