Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Otto e mezzo, la faccia di Marco Travaglio il giorno dopo il tracollo M5s alle Europee: in diretta così

Gino Coala
  • a
  • a
  • a

Il giorno dopo il crollo del Movimento Cinque Stelle alle elezioni Europee e il trionfo di Matteo Salvini, è l'espressione di Marco Travaglio ospite a Otto e mezzo su La7 a raccontare più di mille discorsi quale sia il vero clima tra i supporter grillini. Per carità, al direttore del Fatto quotidiano nessuno ha mai dato del "tifoso", tanto meno grillino, anche se i giornalisti della sua redazione non la pensano esattamente come lui. L'amarezza insomma è tanta, al punto che Travaglio sembra aver perso completamente il suo famoso ghigno, rimasto intatto come una paresi dall'ultima vittoria del M5s. Armeggia nervoso con fogli e penne, prende appunti e cancella. Il vento però è cambiato in un solo anno e ora al direttore tocca l'ingrato compito di suggerire a Luigi Di Maio la nuova linea da dare al Movimento: "Civica e ambientalista, come quando è nato il Movimento", ha detto da Lilli Gruber. Chissà se sarà ascoltato, anche stavolta. Leggi anche: Otto e mezzo, Travaglio rosica: "Di Maio? Le dimissioni sarebbe anche poco. Ma..."

Dai blog