Cerca

Quello che nessuno dice

Mes, Paragone scoperchia lo scandalo: "Noi paghiamo i privilegi altrui. Ecco gli stipendi dei membri"

4 Dicembre 2019

5
Mes, Gianluigi Paragone: "Bene Di Maio, paghiamo per i privilegi di altri"

Gianluigi Paragone non ha mai risparmiato le critiche al suo partito - il Movimento 5 stelle - quando ha scelto di allearsi con il Pd. Il senatore ha spesso disapprovato l'operato di Luigi Di Maio come capo politico, e non l'ha mai nascosto. Stavolta, però, utilizza toni più concilianti riguardo la posizione del M5s sul trattato Mes. Dalle colonne de Il Tempo, il senatore grillino sottoscrive le dichiarazioni di Luigi Di Maio perché "la liquidazione del Mes, per opporsi ai ricatti di mercati e finanza internazionale fa parte del programma dei 5 stelle". Lo stesso programma- continua Paragone- che ha fatto vincere il M5s nel 2018, dunque Di Maio "sta facendo valere un sentimento degli italiani".

Questa riformulazione del Mes preoccupa Paragone, il quale tira fuori quell'articolo 35 del nuovo trattato che accorderebbe l'immunità totale a tutti i componenti dell'organismo. Poi critica le indennità del personale: si va dai 324mila euro annuali del presidente Mes -il tedesco Klaus Regling- agli stipendi compresi tra 64mila e 167mila euro per gli addetti alle funzioni direttive, fino a somme tra 22mila e 72mila euro per gli assistenti e il personale ausiliario. L'Italia ha già versato 14.3 miliardi e ne ha sottoscritti 125.4. Paghiamo per i privilegi altrui: ecco il Paragone-pensiero.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • chimangio

    04 Dicembre 2019 - 15:27

    Ma a cosa servono queste considerazioni se nessuno cambia le cose? Perché i grillini denunciano il MES e poi voteranno a favore? Paragone dovrebbe spiegare anche questo.

    Report

    Rispondi

  • oliveranna2724

    04 Dicembre 2019 - 15:24

    Captain, se è per quello, hanno assolto anche quelli di Rigopiano

    Report

    Rispondi

  • Tsmpo scaduto

    04 Dicembre 2019 - 15:21

    Lo stipendio piú rubato è il tuo voltagabbana para gone, è un anno che devi lasciare il parlamento ma sei sempre lu

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

"Sì, siamo un po' vivaci". Conte, sei serio? La banca crolla e lui ci ride sopra

Il Regno di Boris. Scopritelo su Camera con Vista su La7
Casalino mostra agenzie a Conte durante la conferenza stampa, lui rifiuta: "Lanciamo qui le notizie"
Greta Thunberg come una rockstar a Torino: così la svedesina ringrazia la folla

media