Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Paolo Berizzi contro Salvini e Meloni: "Nuova generazione di camerati, braccia armate dei fascisti"

  • a
  • a
  • a

"Salvini e Meloni crescono i fascisti di domani". Da Paolo Berizzi altri insulti sul centrodestra. Il 23 agosto, nelle ore in cui Verona era in ginocchio per l'alluvione, la firma dell'Espresso si lasciava andare a un commento vergognoso, associando la sciagura della città veneta al "karma per nazifascisti e razzisti" che a suo dire popolerebbero la roccaforte elettorale della Lega.

 

 

 

Sdegno bipartisan per quelle frasi, che forse non sarà replicato per l'ultima affermazione, altrettanto grave ma più indirizzata contro i nemici della sinistra, Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Secondo Berizzi, i leader di Lega e Fratelli d'Italia "sono al lavoro per formare una nuova generazione di camerati. Le braccia armate dei nuovi fascisti". Queste parole il giornalista le ha pronunciate in pubblico, su un palco, e il video è diventato in poche ore virale. "Accuse gravissime. Meritevole di querela immediata", tuona il profilo Twitter Radio Savana, ideologicamente vicino a Salvini e Meloni e che tra i primi ha condiviso le affermazioni di Berizzi.

 

 

Dai blog