Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sondaggio: cala il Pd, su Grillo e Forza Italia

Nella rilevazione Ipsos non si vede l'effetto-80 euro

Matteo Legnani
  • a
  • a
  • a

Fra tre settimane esatte, il 25 maggio, gli italiani andranno a votare per le europee. E i sondaggi impazzano con cadenza quasi giornaliera. L'ultimo in ordine di tempo è quello realizzato da Ipsos per il Corriere della Sera online. La presenza dei due leader Renzi e Berlusconi in tv è al massimo, anche se il Cavaliere paga le misure restrittive dovute alla condanna per frode fiscale non potendo andare nelle piazze. Diverso è il caso di Grillo, che sta già da un po' girando l'Italia. Il quadro, in attesa dello sprint finale, appare stabilizzato con il Pd primo partito, il Movimento 5 Stelle al secondo e Forza Italia sul gradino più basso del podio. Ma ml'effetto-Renzi pare non esservi: in queste settimane il premier ha inondato gli italiani di annunci e promesse e giusto qualche giorno fa gli 80 euro in più in busta paga del bonus Irpef sono diventati una certezza. Ma i democratici, in quasi tutti i sondaggi restano al più stabili. Anzi, il sondaaggio Ipso per il corriere li dà addirittura in calo, dal 34,9 al 34,3% in una settimana (23 aprile-30 aprile), con il Movimento 5 Stelle che invece coi suoi temi anti-euro e anti-Europa prosegue l'ascesa (al 22,5% dal 21,6 della settimana precedente sempre secondo Ipsos) e Forza Italia che pur restando sotto il 20% si "apprezza" di due decimi di punto: dal 19 al 19,2%.  Ncd (6,1%) e Lega Nord (5,3%) sarebbero al momento gli unici altri due partiti al di sopra della soglia del 4%, con Fratelli d'Italia sul filo del rasoio (3,9%) e Tsipras (3,3%) e Scelta europea (3,0%) nettamente sotto e quindi senza rappresentanti a Strasburgo.

Dai blog