Noi e i nostri partner utilizziamo, sul nostro sito, tecnologie come i cookie per personalizzare contenuti e annunci, fornire funzionalità per social media e analizzare il nostro traffico. Facendo clic di seguito si acconsente all'utilizzo di questa tecnologia. Puoi cambiare idea e modificare le tue scelte sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. Visualizza dettagli

Incompetenti

Sardegna, bomba a urne aperte: dove precipita il M5s, la fine di Luigi Di Maio

Oggi, domenica 24 febbraio, è il giorno del voto in Sardegna. Un voto che per il M5s si preannuncia catastrofico: sicuro il fatto che il centrodestra si imponga per distacco (questo grazie in particolare alla Lega, stimata attorno al 30%), altrettanto certo il flop pentastellato in una di quelle regioni dove, storicamente, ha fatto meglio. Secondo alcune stime rilanciate da Forza Italia, i grillini potrebbero scivolare sotto al 20 per cento. Si tratterebbe di un risultato (per loro) drammatico, con ogni probabilità premonitore di quel che accadrà alle Europee, dove i grillini potrebbero schiantarsi ancora. Luigi Di Maio, insomma, vede la sua fine politica sempre più incombente. Leggi anche: Di Maio disperato, come prova a ribaltare il M5s