Cerca

La sparata

DiMartedì, vergogna di Eugenio Scalfari: "Matteo Salvini vuole la dittatura. D'altronde, quelli fatti così..."

9 Aprile 2019

6
Eugenio Scalfari, DiMartedì

Questa volta, Eugenio Scalfari la spara grossa. Davvero troppo grossa. Il fondatore di Repubblica era il primo ospite di Giovanni Floris a DiMartedì, il talk-show su La7. Ovviamente si parlava di governo, e altrettanto ovviamente Scalfari non ha perso l'occasione per scagliarsi contro Matteo Salvini. Con frasi sinceramente inaccettabili: "Vuole la dittatura - ha affermato il fondatore di Repubblica -. Lui continua a crescere mentre Luigi Di Maio fa un passo avanti e due indietro. D'altronde non c'è populismo senza dittatura", ha chiosato Scalfari. Insomma, il leghista e ministro dell'Interno vorrebbe la dittatura: presa di posizione che non ha bisogno di commenti. Dunque, una bastonata anche contro Di Maio: "A sinistra non ci sta per niente, fa finta. Ha sottoscritto un contratto con Salvini che però quando non viene attuato usa la scusa del man mano lo applicheremo". Insomma, anche in questo caso, alla fine, l'attacco al leghista Scalfari riesce a piazzarlo...

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Gio14

    10 Aprile 2019 - 11:11

    E flrorissimo che lo slinguava a dovere...

    Report

    Rispondi

  • medleggessa

    10 Aprile 2019 - 09:09

    Non sarebbe ora che andasse in pensione?

    Report

    Rispondi

  • Giuseppekrede

    10 Aprile 2019 - 09:09

    Caro Scalfari ho l'impressione che come sulla tua faccia piena di una barba Biana all'interno della tua testa, le cellule del cervello anche loro siano diventati bianchi, ti prego consulta un psichiatra , perche dopo le tue dichiarazioni, il tutto parla per una brutta malattia dovuta alla vecchiaia che vede tutto fuori della realta'. Povera Italia

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Consultazioni al Quirinale, Matteo Salvini attraversa i corridoi per arrivare da Sergio Mattarella

Silvio Berlusconi: "Non vi dico come Merkel e Macron commentavano Lega e M5s"
Giorgia Meloni al Colle: "Mattarella oggi può scegliere tra due possibilità"
Nicola Zingaretti: "Per un nuovo governo il Pd ha principi inderogabili"

media