Cerca

Onda sovranista

Giorgia Meloni, "ritorno di Fiamma". Fratelli d'Italia fa il pieno: un altro big di Forza italia va a destra

12 Luglio 2019

0
Giorgia Meloni, "ritorno di Fiamma". Fratelli d'Italia fa il pieno: un altro big di Forza italia va a destra

La staffetta dei "ritorni di Fiamma" in direzione Giorgia Meloni ha fatto tappa in Sicilia e proprio da Catania è giunto un neoacquisto di peso: Salvo Pogliese, il sindaco della più grande città metropolitana guidata dal centrodestra targato, da ieri, Fratelli d' Italia. «È un ritorno a casa - ha spiegato il primo cittadino -, è il mondo all' interno del quale ho vissuto gli anni più belli del mio impegno politico giovanile...». 

È questa una delle novità presentate nel capoluogo etneo, piazza storica per la destra («pupilla dei miei occhi», la chiamava Giorgio Almirante) di cui Pogliese è guida dall' anno scorso. Non a caso proprio qui Giorgia Meloni ha voluto festeggiare il risultato delle Europee (con il 7,4% raggiunto in tutta la provincia) salutando i nuovi ingressi che rafforzano ulteriormente la sua "seconda gamba", quel contenitore conservatore e sovranista «sempre più blu» con cui FdI è pronta a sostenere un governo con la Lega di Salvini. «La finestra per andare a votare non è ancora chiusa - ha osservato la leader commentando il trend in ascesa dei sondaggi - e quindi vediamo...».
Il tutto a discapito ancora una volta di Forza Italia e - questa è la novità - della neonata corrente di Giovanni Toti. Oltre a Pogliese infatti, Meloni ha ufficializzato l' arrivo di altri due big ex azzurri che erano dati anch' essi nell' orbita del governatore della Liguria e le cui assenze si erano notate alla convention del teatro Brancaccio: Basilio Catanoso - già deputato, primo presidente di Azione Giovani - e il suo network Muoviti Italia, e Guido Castelli, per due legislature sindaco di Ascoli Piceno. «Siamo la seconda forza del centrodestra, è ormai un dato acclarato», ha commentato Meloni che ha rivendicato «la credibilità, la coerenza, l' attenzione al territorio, il rispetto della meritocrazia di chi crea consenso» da parte di FdI come gli elementi «che hanno avvicinato tante persone che vogliono tornare a credere in una causa».

di Antonio Rapisarda

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Cerciello Rega, cocaina e pistole nei video dei due americani: eccessi di ogni tipo

Salvini fuori dalla maggioranza? Mattarella battezza i rapporti con la Germania: "Livelli di eccellenza"
Beatrice Lorenzin entra nel Pd: "L'unico modo per arginare Salvini, il centrodestra non esiste più"
Immigrati, il presidente tedesco Steinmeier a Mattarella: "Onore dei rimpatri all'Ue"

media